Smartphone & Tablet

Samsung lancia il Galaxy Alpha: primo smartphone di metallo

Il rivale dell'iPhone 6 (che non è ancora uscito) è già pronto per gli scaffali. Disponibile a settembre in 150 paesi

– Credits: Courtesy of Samsung

Paradossale quanto indicativo: la tecnologia corre talmente veloce che le aziende adesso realizzano i loro dispositivi in vista di concorrenti futuri. La storia è quella di Samsung e del suo Galaxy Alpha, smartphone che dovrebbe dare filo da torcere al prossimo iPhone 6, atteso per il 9 settembre . E' inutile girarci attorno, questo nuovo prodotto della sudcoreana non porta nessuna innovazione dal punto di vista hardware, l'unico motivo per uscire sul mercato con un prodotto del genere è il materiale con cui è stato costruito: interamente in metallo. Una delle critiche più agguerrite agli smartphone (e tablet) di Samsung era proprio quella che riguardava l'eccesso di plastica sia sul fronte che sul retro dei terminali; un effetto poco piacevole al tatto che poco aveva a che vedere con il titolo di "top di gamma", o peggio con il nemico numero uno, quell'iPhone, che Apple ha realizzato, sin dal modello 3G in metallo (sulla livrea frontale) e plastica, per poi passare dal 4 in poi ad una scocca in metallo decisamente più elegante.

Con l'introduzione del Galaxy Alpha, Samsung tenta di ridurre il gap con i rivali proponendo uno smartphone che faccia da apripista per una nuova serie di dispositivi prodotti in metallo, seguendo la scia tracciata dall'iPhone e dagli ultimi modelli di HTC, come l'One M8. Come detto, la vera differenza con il passato è proprio il materiale di costruzione, visto che per quanto riguarda le caratterisitche tecniche, il Galaxy Alpha è una rivisitazione di quanto visto già sul Galaxy S5. Schermo Super AMOLED da 4.7 pollici a 720p, processore Exynos octa-core a 1.8 GHz, scheda video GPU quad-core a 1.3 GHz, 2 G di RAM, spazio di archiviazione da 32 GB (senza slot per microSD), batteria da 1.860 mAh e, soprattutto, il lettore di impronte digitali integrato nel tasto Home. A far girare il tutto l'ultima versione di Android 4.4.4 KitKat.

 

Sul piano della connettività c'è il supporto alle reti LTE, il Wi-FI, Bluetooth 4.0 e modulo NFC. Molto interessante il comparto fotografico con un sensore posteriore da 12 Megapixel, in grado di scattare foto in HDR e arricchito delle funzioni (software) Panorama e Virtual Tour, e capace di registrare video a 4K. La fotocamera anteriore si ferma invece a 2.1 Megapixel, più che degni per effettuare videochiamate o scattarsi un bel selfie. Samsung ha annunciato che il Galaxy Alpha sarà disponibile da settembre in 150 paesi, Italia compresa, nei colori turchese, nero, bianco, oro e argento, al prezzo ben poco concorrenziale di 599 euro; forse troppi in un periodo in cui la stessa azienda presenterà il Galaxy Note 4 e Apple il fantomatico iPhone 6.

Bisogna considerare che proprio rispetto al suo predecessore, il Galaxy S5, questo nuovo Alpha ha un processore più lento, una risoluzione dello schermo minore e una fotocamera meno performante. Insomma questa volta pare che Samsung abbia puntato decisamente tutto sul marketing "del metallo", convinta che basterà qualche luccichio in più sulla scocca per portare nuovi clienti dalla propria parte. Con tutta probabilità, il vero banco di prova arriverà con il Galaxy S6 (o magari già con il Galaxy Note 4), quando, oltre al nuovo materiale di costruzione, ci saranno anche design e innovazioni tecniche ad accompagnare l'arrivo del prossimo prodotto di punta dell'azienda.

 
© Riproduzione Riservata

Commenti