Smartphone & Tablet

Risparmio Super: per scovare le offerte lo smartphone diventa un lettore di codici a barre

La popolare app per la comparazione dei prezzi di generi alimentari ed elettrodomestici si arricchisce di una nuova funzione: la possibilità di utilizzare la fotocamera per leggere i barcode dei prodotti e avere in tempo reale lo status degli sconti presenti nella grande distribuzione

Smartphone codice a barre

– Credits: Roberto Catania

È l’incubo di ogni consumatore attento e parsimonioso: acquistare un bene per poi scoprire che poteva trovarlo a metà prezzo nel supermercato sotto casa. Perché, ammettiamolo, non è sempre facile districarsi nell’Universo di sconti e offertissime dei volantini infilati nella cassetta delle poste.

Per questo motivo, lo staff di Risparmio Super – una delle più apprezzate app per la comparazione di prezzi di generi alimentari ed elettrodomestici – ha avuto un’idea brillante: trasformare lo smartphone in un lettore di codice a barre così da avere immediatamente tutte le offerte presenti nella grande distribuzione. Funziona così: si scarica l’applicazione (disponibile al momento solo per utenti Apple), si punta la fotocamera verso il barcode stampato sul retro di un prodotto ed ecco comparire in tempo reale il suo prezzo comparato nei principali supermercati della zona.

Risparmio Super – che attualmente monitora oltre 16.000 punti vendita, comparando i prezzi di generi alimentari, prodotti per l’igiene, elettronica di consumo ed elettrodomestici – conta in questo modo di diventare un supporto imprescindibile per tutti coloro che, in un momento di crisi e di calo generalizzato dei consumi, hanno scelto la strada della spesa oculata. Una necessità a quanta pare piuttosto diffusa a giudicare dal numero di download registrati dall’applicazione, al momento al primo posto nella classifica delle applicazioni gratuite scaricate da App Store nella sezione Mode e Tendenze.  “È sufficiente aprire la dispensa di casa, scegliere un prodotto, scansionarne il codice a barre e confrontare i prezzi per scoprire subito in quale supermercato conviene acquistarlo”, sottolinea Barbara Labate, AD. Della società. Come dire che il consumatore farà sempre meno fatica per trovare quello che cerca al minor prezzo possibile.

Il quadro sarebbe completo se al di là della mera informazione sugli sconti l’utente potesse anche concludere l’acquisto direttamente dallo smartphone (laddove ovviamente fosse presente un servizio di ecommerce). Ma l’impressione è che sia solo questione di tempo. Nell’era degli smartphone la distanza (anche quella fisica) fra domanda e offerta tende ormai allo zero.

 
© Riproduzione Riservata

Commenti