OnePlus One 9 opopododo
Smartphone & Tablet

OnePlus 3 arriva il 14 giugno, ecco come sarà

Il nuovo top di gamma della casa cinese si prepara a fare il suo ingresso sul mercato. Per la prima volta senza meccanismo a inviti

Fra i telefonini Made in China è certamente uno dei più attesi. Il nuovo OnePlus 3 si appresta a sbarcare sul mercato e a sferrare un ulteriore attacco ad Apple, Samsung e agli altri big della telefonia tradizionale.

Il giorno ufficiale della presentazione è il 14 giugno: per quella data verranno svelate tutte le caratteristiche salienti dello smartphone, ma soprattutto verranno aperte le prime vendite al pubblico. A differenza degli scorsi anni non ci sarà più il meccanismo a inviti: "Agli inizi della nostra storia - spiega lo staff della società - il nostro team era incredibilmente piccolo. Non avevamo idea di quello che sarebbe stata la domanda di OnePlus One. Non siamo mai stati amanti delle vendite flash, dove c'è il rischio di esaurire tutto e subito, costringendo i fan ad aspettare all'infinito. Per questo, abbiamo progettato il sistema invita, dando ai clienti la possibilità di acquistare un telefono, non appena disponibile a inventario. Con il OnePlus 3, diremo ufficialmente addio agli inviti. Si tratta di un grande passo per noi come azienda, i nostri fan e tutti gli appassionati di tecnologia. Dopo aver inviato milioni di inviti nel corso degli ultimi due anni, è difficile non pensare di nuovo ai primi giorni e fino a che punto siamo arrivati. Siamo orgogliosi di essere arrivati a un punto in cui ci sentiamo sicuri di poter rendere disponibile il nostro nuovo dispositivo senza inviti sin dal primo giorno".


 

Design tradizionale, motore Qualcomm
Ma come sarà, concretamente, il nuovo OnePlus 3? Dalle indiscrezioni raccolte in queste ultime settimane si potrebbe quasi scommettere su uno smartphone di taglia XL costruito intorno a un display Amoled da 5,5 pollici Full HD. Le prime immagini “rubate” dagli attentissimi siti cinesi ci mostrano infatti un telefonino dal design tutto sommato convenzionale basato su un corpo monoscocca in alluminio con le seguenti dimensioni: 152,6 × 74,6 × 7,3 mm, per un peso di 160 grammi.

Il motore del nuovo OnePlus 3 arriverà ancora una volta da Qualcomm, nella fattispecie con un chipset Snapdragon 820 condito da ben 4 giga di RAM. L’altra memoria – quella di archiviazione – dovrebbe invece attestarsi sui 64 GB senza possibilità di espansione. Abbastanza standard anche il taglio della batteria, che - secondo il sito cinese Teena – sarà di 3000 mAh.

Una fetta importante delle novità contenute nel OnePlus 3 si concentreranno sulla dotazione multimediale. Le notizie, su questo fronte, sono ancora poche e limitate, se non quelle – piuttosto sterili – riguardanti la risoluzione dei due sensori fotografici: 16 megapixel per quanto riguarda l’obiettivo principale, otto per quello secondario situtato sulla faccia frontale del telefonino.

Ci sarà Android 6.0, rivisitato in salsa Oxygen
Ma, è inutile girarci intorno, le attenzioni degli utenti – e in particolare degli aficionados del marchio - sono concentrate soprattutto sui due aspetti: il software e il prezzo. Sul primo versante ci sarà ovviamente Android ricucinato secondo la ricetta Oxygen; l’ultima personalizzazione casalinga di OnePlus (OxygenOS 3.0) peraltro è già nativamente compatibile con Marshmallow.

Quanto al prezzo, tutto starà alla capacità (e alla volontà) di OnePlus di smarcarsi dal resto della concorrenza cinese: si parte dai 345 euro del OnePlus 2, un prezzo a metà strada fra i terminali low-cost e le proposte orientali più gettonate. L’impressione è che OnePlus non farà sconti, più probabile semmai un leggero incremento di prezzo (verso i 400 euro), sfruttando magari una segmentazione dell'offerta con una versione top di gamma e una più alleggerita, nelle prestazioni e nel prezzo.

oneplus_vr_headset

Di certo sappiamo che per promuovere le vendite nei giorni immediatamente successivi al lancio, OnePlus offrirà ai primi 30mila acquirenti dello smartphone un visore VR in omaggio. Stiamo parlando del nuovo Loop VR, un accessorio costruito in collaborazione con AntVR che permetterà ai possessori del OnePlus di saggiare le doti delle prime applicazioni di realtà virtuale.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

OnePlus 2: le cinque cose da sapere

Design, hardware, funzionalità software, prezzo, distribuzione: tutto quello che c'è da sapere sul nuovo smartphone low-cost della casa cinese

Commenti