iphone 6 iphone 6 plus mac apple
Smartphone & Tablet

Novità Apple: vecchi smartphone e computer in cambio di iPhone e iPad

Il programma di riuso e riciclo si estende anche ai prodotti della concorrenza. Ma non è detto che convenga

Riportare indietro un telefonino Android che non si usa più per comprare un iPhone 6? Finalmente è possibile grazie al programma di trade-in avviato da Apple. Il riciclo multipiattaforma, sotto forma di credito per un acquisto di un dispositivo della Mela, è stato avviato ieri in Italia, Francia, Regno Unito, Canada e Stati Uniti. Il funzionamento è semplice: si porta il vecchio dispositivo non necessariamente Apple in un negozio ufficiale (sono 15 in Italia) e si ottiene una stima immediata del valore da utilizzare per l’acquisto di un nuovo prodotto della Mela.cPortando con sè un cellulare Android, Windows Phone o BlackBerry è possibile avere uno sconto per acquistare uno smartphone o un tablet di Apple. 

Apertura strategica

Il programma di riuso e riciclo è stato avviato da Apple nell’estate del 2013 negli USA e dallo scorso giugno anche in Italia; la differenza è che fino ad oggi riguardava solo la consegna di prodotti della casa e non quelli dei concorrenti. L’obiettivo è incrementare le vendite di smartphone e tablet all’interno dei negozi ufficiali la cui esistenza potrebbe perdere senso quando catene commerciali e punti specializzati pubblicano offerte che difficilmente si vedono negli Apple Store. Consideriamo dunque la mossa di Tim Cook come un ultimo colpo di coda per guadagnare più utenti rispetto alla concorrenza, incentivando l’acquisto offline.

Conviene davvero?

L’attività di riciclo secondo TechCrunch riguarda i principali competitor di Apple come Samsung, Sony, Nokia, LG, HTC e BlackBerry  anche se non dovrebbe limitarsi a questi ma comprenderne anche altri tra cui Huawei, Asus, Acer e così via. Il problema è che è a discrezione degli addetti dire se un dispositivo può essere accettato e quanto vale, lasciando poi alla persona decidere se continuare con il riciclo o tornarsene a casa e venderlo da sé. È la stessa Apple a spiegarlo: “Con il programma di riuso e riciclo puoi trasformare la tua vecchia apparecchiatura in un nuovo Mac, iPod, iPhone o iPad. Lo valuteremo, non importa se funzionante o meno, e decideremo se può essere riusato e se ha un qualche valore monetario”.

© Riproduzione Riservata

Commenti