Smartphone & Tablet

Nexus 5 appare (per poco) su Play Store: a 349 dollari

Sul bazàr di Google appare per qualche istante la foto del nuovo attesissimo anti-iPhone con sistema operativo Android

La notizia può essere presa in due modi. Da un lato come l’ennesima indiscrezione su un tema caldo, caldissimo: l’uscita del nuovo Nexus 5. Evidentemente c’è chi non vede l’ora di sapere come sarà e quanto costerà il nuovo anti-iPhone di Google, tanto da avere un’apparizione. O forse no. Forse davvero il Nexus 5 è apparso sul Play Store per pochi istanti, giusto per surriscaldare gli animi e creare quell’aspettativa che nel fantastico mondo degli smartphone non guasta mai.

Fatto sta che questa mattina tutti i notiziari tecnologici d’Oltreoceano hanno aperto con la notizia del nuovo Nexus 5 in rampa di lancio a 349 dollari. Con tanto di screenshot rubato che mostra l’ultimo nato della famiglia Nexus all’interno del Play Store accanto ai suoi fratelli maggiori (Nexus 7 e Nexus 10).

“Cogli il quotidiano e l’epico in un nuovo modo più fresco”, si legge nella didascalia apposta proprio sotto la foto del prodotto, forse a sottolineare la vena fotografica del nuovo smartphone di Google.

Da quel che si sa, Nexus 5 sarà uno smartphone full touch da 5 pollici realizzato da Lg sulla base del nuovo G2. Nella dotazione dovrebbe esserci spazio per un processore Snapdragon 800 (2,3 GHz), connettività Lte, Bluetooth 4.0, NFC e fotocamera da 13 megapixel con funzionalità video Full HD 1080p.

 
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Nexus 5, ecco come sarà l’anti-iPhone di Google

Display da 5 pollici, LTE, processore Snapdragon 800, batteria da 2300 MAh ricaricabile senza fili: il prossimo portacolori di Mountain View punta a diventare il nuovo punto di riferimento per il mondo Android.  Gli utenti (anche quelli italiani) attendono ora i dettagli su data e prezzo di commercializzazione

Nexus 5, qualche ipotesi sul prezzo

Uno smartphone di lusso alla metà del prezzo di mercato o una proposta più vicina alle tariffe della concorrenza? Tutto dipenderà dalle sovvenzioni di Google

Commenti