Smartphone & Tablet

Le migliori app per Android: Adobe Photoshop Touch

Uno degli strumenti più completi per il fotoritocco su tablet

Adobe Photoshop è il più noto software di fotoritocco per computer Macintosh e Windows ad uso professionale. La versione Touch per tablet è piuttosto diversa, ma punta ad essere un nome di primo piano anche in questo nuovo segmento di mercato, con versioni per Android ed iPad.

Photoshop su PC è un programma complesso e ricco di funzioni, con numerosi pannelli e menu. L'uso degli strumenti spesso richiede grande precisione e padronanza dei gesti, privilegiando l'uso di monitor di grandi dimensioni, mouse e tavoletta grafica.
La versione per tablet multi-touch è equipaggiata con un sottoinsieme di funzioni ed è dotata di un'interfaccia adattata all'uso diretto con le dita, intrinsecamente meno preciso.

Per quanto ancora un po' acerbo, Photoshop Touch risulta comunque al momento uno degli applicativi più potenti per chi vuole manipolare immagini su tablet.

Come funziona

Gli strumenti permettono sia di disegnare che di fare fotoritocco attraverso preset e regolazioni personalizzate, ma sopratutto l'app è proposta per unire elementi provenienti da più immagini e rielaborare attraverso filtri e regolazioni.

photoshoptouch_01_emb8.jpg

A questo fine è possibile prelevare materiale da più fonti (fotocamera, web, social network...), disporlo su più livelli e poi ritagliarle con un numero non indifferente di mezzi per creare selezioni, dai ben noti lazo e bacchetta magica a quelli più nuovi che sopperiscono alla minor precisione del tocco. Possiamo infatti indicare le aree da scartare e quelle da tenere con uno scarabocchio e migliorare i bordi della selezione automaticamente per recuperare capelli, nuvole, pelo...

photoshoptouch_02_emb8.jpg

Per chi vuole comunque avere un certo controllo sul segno diretto, è possibile visualizzare il puntatore, che mostrerà l'area in cui si agisce e l'eventuale ingombro del pennello. Il puntatore viene manovrato attraverso una maniglia, leggermente scostata per non compromettere la visibilità, e per segnare dovremo fare tap con un secondo dito. È un metodo un po' macchinoso, ma che può risultare molto utile in alcune situazioni.

photoshoptouch_03_emb8.jpg

Gli appassionati dei filtri ne troveranno diversi, ma comunque in numero minore che in Instagram e programmi simili. In compenso ci sono strumenti meno appariscenti e più professionali per la correzione del colore tra cui le curve (per quanto piuttosto grezze).
È possibile anche aggiungere del testo, che però viene inserito come livello rasterizzato (e quindi non può essere modificato come su PC).

photoshoptouch_04_emb8.jpg

Rilasciato inizialmente con limitazioni piuttosto pesanti, Photoshop Touch nella versione attuale è diventato decisamente più versatile. Funziona infatti sia su tablet grandi che da 7 pollici, può esportare in PSD (formato proprietario di Photoshop con livelli) oltre che in JPG e PNG, e importare foto fino a 12 Megapixel (a patto che il nostro dispositivo collabori).
L'app ci accoglie con guide ed esercitazioni utili a prendere confidenza con le sue funzioni. Testi ed interfaccia sono tradotti in lingua italiana.

Dove scaricare il software

Adobe Photoshop Touch per Android è in vendita su Google Play a 7,99 Euro e sull'App-Shop di Amazon . La versione attuale è la 1.4.1, che richiede Android 3.1 e superiori. Il software funziona solo su tablet.

Si ringrazia Serena Di Virgilio per la collaborazione nella stesura dell'articolo.

© Riproduzione Riservata

Commenti