Xbox One Windows 10 per Preview
Smartphone & Tablet

Microsoft: tutte le novità di Windows 10 Creators Update

Manca una settimana all'11 aprile, giorno in cui arriverà l'aggiornamento del sistema operativo per PC, Xbox e tablet. Ecco i cambiamenti più interessanti

Il significato del nome non è banale "Creators Update" perché si rivolge soprattutto alle persone che usano il computer (ma non solo, vedremo) a scopo professionale e creativo. Non a caso, quando verrà rilasciato l'11 aprile a livello globale (qui la beta), l'aggiornamento darà il suo benvenuto a Paint 3D, un modo nuovo di usare un software classico, che ha fatto la storia di Windows. Ma a migliorare sarà anche Microsoft Edge, il browser che ha preso il posto di Internet Explorer e che stenta a decollare in una giungla che vede Chrome e Firefox raccogliere la stragrande maggioranza di utenti, quando si tratta di navigare in rete.

L'obiettivo è quello di rendere Windows 10 un sistema operativo versatile e funzionale, oltre che ricettivo nel cogliere le nuove tendenze del mercato e pronto ad affrontare le minacce di hacker e criminali informatici. Per questo arriverà a bordo di Creators Update il ripensamento di Windows Defender, la piattaforma con cui l'azienda di Redmond difende i suoi clienti da virus e malware. Fino a Windows 7, Defender non era per nulla paragonabile alle soluzioni di sicurezza di terze parti ma da qualche anno è diventato un ottimo metodo con cui applicare una sorta di protezione di base al PC, grazie alla scansione periodica dei pericoli e all'ottenimento delle informazioni sugli attacchi recepite in rete. 

Facciamo allora il punto della situazione, per capire quali sono le novità principali dell'imminente aggiornamento!

 

Addio vecchio caro Paint

Si comincia con Paint, quel programmino di editing grafico divenuto famosissimo con Windows 95. Stiamo parlando di 22 anni fa (Windows invece ne ha oltre 30), una vera e propria era tecnologica. Negli anni, Paint è rimasto quasi sempre lo stesso, beneficiando solo nelle ultime release (da Windows 8) di qualche aggiornamento fondamentale. Il cambio di basso con Windows 10 Creators Update è concreto. Il software cambia nome: “Paint 3D”, una nuova applicazione che può creare e manipolare oggetti in tre dimensioni, anche provenienti da dispositivi mobili.

In che modo?

Microsoft lo ha mostrato con un HP Elite X3, ad oggi uno dei pochi telefonini Windows Phone che vale la pena prendere in considerazione, e un’app di cattura 3D che può replicare digitalmente un oggetto fisico, da gestire poi con Paint. La finalità? Agevolare modifiche più semplici ai progetti, da salvare sul computer o inviare a una stampante tridimensionale. Si, perché a questo punto, il “maker” virtuale diventa anche un artigiano, pronto a stampare in casa i prodotti che ha ideato.

Realtà virtuale

I file 3D dentro Paint possono anche essere usati in ambienti di realtà virtuale. Microsoft sta puntando parecchio su questo settore, incrementando la folta schiera di appassionati e sviluppatori che fanno parte di una community sempre più aperta e numerosa. A beneficiare del fervore della produzione 3D non sarà solo HoloLens, il visore desaparecido pronto a rivoluzionarci la vita anche se ancora assente dagli scaffali dei negozi, ma anche quelli della concorrenza: HP, Dell, Lenovo, Asus e Acer sono pronti a lanciarli.

Il videogioco condiviso

Come sappiamo, Windows 10 ha avviato un percorso di profonda integrazione tra dispositivi differenti: computer, smartphone e console di gioco oggi condividono una simile logica di base. Presto l’interazione tra questi sarà ancora più semplice, con un focus sui videogiochi perché Creator Update è già in fase di rilascio su Xbox One.

Dedicheremo uno spazio successivo all'aggiornamento su One mentre vale la pena ricordare come, in ambito gaming, i computer sono pronti a diventare fedeli alleati degli appassionati: basta ad esempio premere due tasti (il logo Windows + G) per aprire su PC una finestra che riceve le immagini provenienti dalla Xbox One da trasmettere poi alla rete Xbox Live oppure selezionare certi menu per creare tornei personalizzati (elencati nella Live Arena) e godere del supporto al 4K, in arrivo non solo sugli apparecchi futuri (come Project Scorpio) ma anche sugli esistenti.

La sicurezza

Come anticipato, grande risalto viene dato alla protezione del sistema e alle modalità con cui le informazioni escono dal computer per approdare altrove. Centro di tale concetto è il Windows Defender Security Center, che aiuta a capire le minacce conosciute e a chiudere le porte a quelle in arrivo, selezionando parametri di accesso e privacy particolari. L'idea è di donare a tutti, ma proprio a tutti, uno strumento semplice nelle impostazioni ma molto potente, supportato dal portale Windows Defender ATP, che si rivolge a quella tipologia di attacchi avanzati e persistenti che puntano principalmente le macchine di enti e aziende. Come un classico antivirus, Defender riesce a individuare i problemi dell'OS e a mettere in quarantena i file infetti, isolandoli senza permettere che infestino tutto il sistema.

Per i più frettolosi

Aspettare una settimana, al più 10 giorni, per installare Windows 10 Creators Update è possibile ma per chi non sta più nella pelle c'è un trucchetto. Microsoft ha deciso di pubblicare in anticipo il pacchetto di installazione da caricare manualmente attraverso un programmino, chiamato Windows 10 Update Assistant. Basta una rapida ricerca su Google per scaricarlo e fare il download semplice e sicuro del file di aggiornamento. L'upgrade non dovrebbe cancellare file e impostazioni personali ma è sempre meglio procedere con un backup di quelli più importanti, per evitare brutte sorprese.

© Riproduzione Riservata

Commenti