Microsoft Lumia
Smartphone & Tablet

Lumia 950: il prossimo smartphone di Microsoft si sbloccherà con lo sguardo

Nel futuro top di gamma di Microsoft, motorizzato Windows 10, ci sarà spazio anche per un sistema per la scansione dell’iride

Più sicuro di una password, più veloce di un qualsiasi lettore di impronte digitali. Windows Hello, il sistema di autenticazione biometrica integrato all’interno di Windows 10, sarà una delle novità di spicco del nuovo Lumia 950, il futuro smartphone ammiraglia di Microsoft.

Siamo, per il momento, nel campo delle indiscrezioni, ma le fonti sono così attendibili da far ritenere pressoché certo l’arrivo della funzionalità sul terminale. Ne parla fra gli altri Windows Central, spiegando che si tratterà di una feature che consentirà lo sblocco del telefono in meno di un secondo.

Il nuovo Microsoft Lumia 950 integrerà infatti un lettore dell’iride (presumibilmente all’interno della fotocamera anteriore) che lavorerà in combinazione con il nuovo software per il riconoscimento biometrico presente all’interno di Windows 10 per identificare il proprio “padrone” a un semplice colpo d’occhio.

Windows 10: le dieci cose da sapere


L’opzione, che potrebbe essere abilitata in un secondo momento (attraverso un apposito aggiornamento software) rispetto al debutto ufficiale del Lumia 950, atteso per l’IFA di Berlino, dovrebbe arrivare su due varianti del telefono, quella standard (Lumia 950 con display da 5.2 pollici) e quella extra-large (Lumia 950 XL con display da 5,7 pollici).

Entrambi i telefoni, spiega ancora la fonte, saranno dotati di processore Qualcomm a 64 bit ( Snapdragon 808 per il Lumia 950, Snapdragon 810 per l’XL), 3 GB di RAM, fotocamera PureView da 20 megapixel, caricabatteria wireless e connettore USB Type-C. Fra le risorse esclusive del telefono, acquistabili separatamente, dovrebbe esserci la Surface Pen e una smart cover molto simile a quella che oggi equipaggia la serie Zenfone 2 di Asus.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti