huawei mate 9
Smartphone & Tablet

Mate 9: il Note7 di Huawei arriva il 3 novembre

Saranno due le versioni del prossimo telefonino: una classica e una con schermo curvo, somigliante al phablet di Samsung

C’è chi dice che il vantaggio maggiore dalla disfatta del Galaxy Note7 se lo prenderà Apple. Fare i conti così, senza numeri ma solo sulle sensazioni, comporta sempre un elevato grado di rischio. Certo è, che una folta schiera di concorrenti non poteva aspettarsi un regalo più grande in vista dei pacchetti natalizi. Non solo Apple dunque (che pur venderà qualche iPhone 7 Plus in più) ma in generale chiunque si trova dietro la compagnia coreana sta spingendo forte sull’acceleratore, per cercare di raggiungere più “delusi” possibile, rosicchiando fette importanti di mercato.

Tra i più agguerriti c’è sicuramente Huawei, che nell’ultimo biennio non si è risparmiata. Prima il Mate 8, poi i P9 e P9 Plus, i recenti Nova e Nova Plus e una serie di tablet indirizzati all’intrattenimento e ai professionisti. Il prodotto più interessante è però dietro l’angolo e porta il nome di Mate 9. Lo vedremo, seguendo la presentazione dal vivo, a Monaco di baviera il prossimo 3 novembre, quando il team europeo (supportato dall’entourage originario) lo svelerà ufficialmente.

Come il Note, meglio del Note

Non sappiamo ancora le caratteristiche tecniche e il design, anche se in rete nelle ultime ore sono cominciate a circolare diverse indiscrezioni (tra cui il “solito” @Evleaks), con molta più insistenza dopo i fatti del Note7. Per quale motivo? Beh perché di Mate 9 dovrebbero esservene due versioni, una “flat” con schermo da quasi 6 pollici liscio e una seconda “dual edge”, con display curvo e dall’estetica più raffinata.

Il paragone, visto il taglio e le dimensioni di poco superiori, non può che andare al recente e sfortunato phablet di Samsung, che del doppio pannello stondato faceva una delle sue peculiarità, ereditate dal precedente Galaxy S7 Edge (e prima ancora dal Note Edge). Non ci si può fermare a somiglianze estetiche del genere, è evidente, ma la possibilità che Huawei intercetti chi voleva un Note7 e per ovvie ragioni non lo ha acquistato, sono concrete.

L'hardware

Mancherà il pennino è vero, ma stando a quanto si dice in rete, la carenza (qualora lo fosse) sarà colmata da prestazioni al top: diagonale da 5.9 pollici con tecnologia QHD, processore Kirin 960, 6 GB di RAM, 256 di memoria interna con supporto alle microSD, doppia fotocamera posteriore co-ingegnerizzata Leica, proprio come quella del P9 Plus. Diversa però la risoluzione, che da 12 megapixel passerebbe a 20 MP, con apertura focale 2.0.

Pronto per la realtà virtuale

A bordo ci sarà Android Nougat 7.1 e quindi l’opportunità di provare un paio di Daydream View, i visori di realtà virtuale presentati in concomitanza dei Pixel, per immergersi nei mondi fantastici della piattaforma di intrattenimento 3D di Google. 

Quando arriverà e a quale prezzo? Scopriremo tutto tra qualche settimana anche se l'idea è quelle di non trovarsi dinanzi a un modello per tutte le tasche.

© Riproduzione Riservata

Commenti