Smartphone & Tablet

Lg G2: cinque funzioni che non troverete sull’iPhone 5S (e nemmeno sul Galaxy S4)

Dai tasti fisici sul retro alla fotocamera con stabilizzatore ottico, ecco le feature che fanno del nuovo portacolori della casa coreana uno smartphone piuttosto unico nel suo genere

Chi l’ha detto che un telefono non può essere smart senza essere marchiato Apple o Samsung? Basta fare un rapido giro fra gli scaffali dei negozi di hi-tech per scoprire che le alternative di qualità al duopolio coreano-californiano non mancano.

Prendiamo il nuovo Lg G2, ad esempio: il fresco top di gamma della società coreana - da pochi giorni anche in Italia a un prezzo di 599 euro - è uno di quei cellulari intelligenti che può tranquillamente competere con i mostri sacri del settore (iPhone 5S e Galaxy S4 compresi). Merito di una dotazione che oltre ad essere ricca (c’è tutto quello che avete sempre desiderato da uno smartphone, a parte lo slot di memoria) è anche piuttosto originale. A conti fatti sono davvero tante le funzioni innovative (o perlomeno inedite) che distinguono questo smartphone dalla concorrenza. Noi ne abbiamo scelte cinque.

1. I TASTI SUL RETRO
Una trovata di marketing? Macché. Basta trascorrere qualche giorno in compagnia del G2 per capire che quella dei comandi fisici situati sulla schiena del telefono non è la solita scelta anticonformista da incantatori di serpenti. Questione di comodità. Anche impugnando il telefono a una sola mano e ad occhi chiusi è facile trovare ciò che si cerca, che sia uno dei due tasti volume o il pulsante dello stand-by. Non ci sorprenderemmo di vedere l’esperimento riproposto altrove.

LGG2_back.jpg

2. DOPPIO TAP PER IL RISVEGLIO 
Tasti fisici a parte si può anche pensare di interagire con il G2 attraverso gesture touch. Fra queste vale la pena segnalare quella che permette di sbloccare il telefono (o rimetterlo in stand-by) con un semplice doppio tap sul display. Così naturale che viene da chiedersi: ma perché non ci hanno pensato prima?

LG-G2-doppio-tap.jpg

3. MULTITOUCH A TRE DITA PER NASCONDERE LE APP
A proposito di gesture, ecco un’interessante alternativa al classico multitasking di Android. Prendete un Lg G2, aprite una schermata qualsiasi e poi effettuate uno swipe a tre dita a destra o a sinistra; scoprirete che è possibile nascondere o riportare a galla un’applicazione senza troppo penare.

LG-G2-multitasking_emb8.jpg

4. FOTOCAMERA CON STABILIZZATORE OTTICO
Di smartphone con software fotografici anti-tremolio ne troverete tanti, ma solo pochi dispongono di un vero stabilizzatore ottico. L’LG G2 è uno di questi. E i risultati si vedono, soprattutto quando si tratta di scattare senza flash in condizioni di luce al limite, laddove il rischio di “mosso” è sempre dietro l’angolo. Per la cronaca, il G2 è anche l’unico smartphone al mondo che dispone di un sistema di autofocus a 9 punti a griglia, una feature rubata al mondo delle fotocamere professionali che potrebbe fare gola ai patiti dello scatto d'autore.

Lg-G2-camera_emb8.jpg

5. LA BATTERIA TOCCA QUOTA 3000
Più che una funzione inedita questa è un'autentica prova di forza. Lg vuole dimostrare al mondo che quella dei cellulari touch che non possono durare più di 12 ore è un’autentica boutade. A conti fatti, la batteria da 3000 mAh del G2 consente di fare quasi due volte il giro delle lancette, ma con un uso moderato delle applicazioni più energivore l’autonomia può anche salire a valori da era pre-smartphone.

Lg-G2-piatto_emb8.jpg
 
© Riproduzione Riservata

Commenti