Smartphone & Tablet

L’iPhone del futuro avrà una batteria intelligente

La società di Cupertino deposita un brevetto per la gestione dei consumi energetici basata sui dati degli utenti (anche quelli di posizione). L’obiettivo? Ridurre i consumi e i tempi di ricarica

batteria-iphone

Non si può gestire ciò che non si può misurare. Nemmeno i consumi di un cellulare.

Apple sembra avere le idee su come migliorare l’autonomia dei propri dispositivi del futuro, iPhone in primis. Il brevetto appena depositato dal titolo Gestione dell’energia nei dispositivi elettronici sembra infatti aprire un orizzonte tutto nuovo per ciò che riguarda le batterie dei futuri device di Cupertino. L’obiettivo, si legge nel documento è quello di sfruttare i dati provenienti dal processore per comprendere quali sono le abitudini di utilizzo degli utenti per ottimizzare la gestione delle prestazioni, e quindi dei consumi.

Apple punta in pratica a monitorare attentamente gli usi e costumi dei propri utenti (utilizzando osservandone e prevedendone gli spostamenti attraverso il Gps) così da regolare in modo intelligente l’utilizzo delle batteria in base a una serie di parametri: funzioni e applicazioni utilizzate, display, notifiche push e prossimità da una fonte di ricarica.

Si tratterebbe insomma di combinare alcune funzioni di energy saving già presenti oggi su molti dispositivi mobili coi dati statistici forniti dai dispositivi. Ciò, si legge, permetterebbe di ridurre sia i consumi che i tempi di ricarica.

 
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti