Gli smartphone cancelleranno le macchine fotografiche dalla faccia della terra? Può darsi. Nel dubbio meglio provare a tenere due piedi in una scarpa, proprio come vorrebbe fare Kodak con il nuovo Ektra, un dispositivo che si colloca perfettamente a metà strada fra il mondo delle fotocamere compatte e quello dei telefonini intelligenti.

L’idea non è nuova. Già in passato produttori del calibro di Panasonic e Samsung hanno provato a stuzzicarci l’appetito passando da formati ibridi, pensati cioè per accontentare un po’ tutti, dagli utenti tradizionali agli appassionati di fotografia con la F maiuscola. Con risultati, però, non sempre all’altezza.

Design d'altri tempi
A rilanciare la sfida ci prova ora Kodak, o meglio Bullitt Group, la società che inglese che acquistato la licenza del marchio a seguito dell’istanza di fallimento del 2013, con un dispositivo che si ispira all’omonimo modello lanciato dalla casa statunitense negli anni Quaranta.

L’idea è chiaramente quella di solleticare l’interesse dei nostalgici e – più in generale degli amanti del vintage. Lo si capisce buttando l’occhio al design del dispositivo, laddove si colgono piccoli e grandi dettagli (uno su tutti, la custodia in pelle impunturata) che sembrano appartenere a un’altra epoca.

Tolto l’abito, però, il Kodak Ektra si rivela per quello che è, uno smartphone. Nella fattispecie un Android-phone (Marshmallow) basato su un display da 5 pollici Full HD, con processore Mediatek a 10 core, 3 Gb di RAM e batteria da 3.000 mAh ricaricabile attraverso cavo Usb Type-C.

 

Sotto l'obiettivo un sensore Sony
La fotocamera non utilizza tecnologie proprietarie, bensì un sensore Sony da 21 megapixel con apertura f/2.0. Il “tocco” di Sony è comunque evidente nella configurazione dell’interfaccia fotografica, stracolma di setting che ammiccano al fotografo più smaliziato: si va dalle modalità di elaborazione più note (HDR, landscape, portrait, macro, sport, scatto notturno, panorama, bokeh, smart auto mode) alle impostazioni manuali per la regolazione di ISO, fuoco, bilanciamento del bianco e tempi di esposizione. Da notare anche la fotocamera frontale, che si basa su un sensore da 13 megapixel con ottica ad apertura f/2.2.

Il nuovo Kodak Ektra arriverà (anche in Europa) sul finire dell’anno a un prezzo di 499 euro.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti