Smartphone & Tablet

Kobo Aura HD, la nostra prova

Ecco perché, secondo noi, è il miglior eReader presente al momento sul mercato

Sveliamo subito le carte, tanto è inutile girarci troppo intorno. Il Kobo Aura HD è probabilmente il miglior eReader presente al momento sul mercato. È leggero e comodo da tenere in mano, ha uno schermo generoso da 6,8 pollici che si fa apprezzare in fretta, specie se arriva da una dimensione inferiore, e la nitidezza dei caratteri è evidente pure a un occhio poco allenato. Di più: una prova sul campo fa cadere la principale perplessità legata a questo oggetto, ovvero il prezzo. Perché sì, costa 169 euro e non sono pochi. Peraltro con appena 30 euro in più si può acquistare un tablet completo, peraltro della stessa famiglia (il Kobo Arc), ma gli appassionati e assidui di eBook non potranno non amarlo e non avere la tentazione di regalarsi questo lettore in versione deluxe. Perché sì, le tante differenze che lo rendono unico si notano eccome.

Il punto di partenza non può che essere la pagina di un libro digitale. Conta più dei menu, della capienza della memoria, della reattività dei Wi-Fi, della durata della batteria. È cruciale perché scorrere tra le pagine è la quintessenza dell’eReader, l’unica ragione per cui se ne acquista uno. Ebbene, la risoluzione da primato di questo prodotto (1440x1080, 265 dpi) si vede tutta. Le lettere sono chiarissime, perfettamente definite, sembrano stampate. E i perfezionisti possono andare ancora oltre e impostare il tipo di carattere, la dimensione, l’interlinea, la giustificazione del testo. Tutte finezze impossibili con un testo cartaceo che ci consentono di raggiungere il comfort assoluto.

Il fattore cruciale è poi che gli occhi non si stancano nemmeno se si rimane per delle ore sul Kobo Aura HD e i riflessi non rappresentano più un problema. Poi, quando cala il buio, nulla impedisce di andare avanti con la lettura: basta infatti premere un pulsantino posto sulla parte superiore perché lo schermo si accenda di una luce bianchissima, mai tendente al blu come in altri dispositivi, che scende solo sulla pagina. Insomma, non è il classico faretto sparato sui nostri occhi che a ragione può dare fastidio. L’uniformità è totale e ovviamente è possibile regolare l’intensità della luce per adeguarla a quella circostante.

Il Kobo Aura HD è un lettore in edizione limitata che si rivolge a una clientela molto attenta al design e dotata di buon gusto. Almeno questa è l’intenzione, palese già nella confezione. Potete vederla nella nostra foto di apertura: è un cartoncino vecchio stile che riprende le linee un po’ a zig zag del retro del Kobo. Che per forma e dimensioni vuole ricordare la copertina rigida di un libro. Il cavo Usb per collegarlo al computer e ricaricarlo gioca con i chiaroscuri e pure dimostra un’attenzione all’estetica che in altri prodotti è completamente assente. Non è fondamentale, ci mancherebbe, ma siamo sicuri che qualcuno saprà apprezzare questa piccola cura in più. Inoltre nella scatola troviamo un libretto d’istruzioni davvero minimale che spiega in modo visivo come usare l’eReader, resettarlo e configurarlo.

Le operazioni sono molto semplici: lo si connette al computer, si scarica il software e si inizializza il lettore, che così è pronto all’uso. Manca forse un adattatore per collegarlo direttamente alla presa della corrente, ma la batteria ha una durata robusta – fino a due mesi dichiarati, dopo la nostra prova attenta è rimasta più della metà dell'autonomia  – e dunque le operazioni di ricarica sono abbastanza rare. Poco da dire sulla schermata home, soprattutto se già avete confidenza con la piattaforma Kobo. Non ci sono effetti speciali ma, è bene ribadirlo ancora una volta, questo è uno strumento pensato per la lettura e non per altre forme di intrattenimento interattive. Non per giochi, app e affini. Non avrebbe alcun senso.

Comunque, per un momento di evasione abbastanza autoriferita ci sono le statistiche di lettura che cronometrano per quanto tempo avete letto, quanti minuti in media per sessione, quante pagine avete girato e quanto ci mettete per finirne una. Ancora, quanti eBook avete finito, quanto tempo manca per terminare quello in corso (se volete fare a gara con altri, è concesso). Più tutta una serie di badge, di piccoli premi digitali che si ottengono quando usate alcune funzioni del Kobo Aura HD come l’evidenziatore, il traduttore o il dizionario, che pesano pochi mega e si scaricano facilmente.

C’è una sezione per le annnotazioni, in qualsiasi momento si può tornare al menu principale cliccando sul tasto home, la consueta iconcina della casetta e da lì si entra nel negozio virtuale dove si trovano i libri segnalati, quelli affini alle letture che stiamo facendo in un determinato momento o quelli consigliati in base al nostro profilo. In alto la barra «Cerca in Kobo» dà la possibilità di effettuare ricerche per parole chiave nel negozio o nella propria libreria, per trovare tutto molto rapidamente.

kobo-aura-hd-ereader-prova-panorama_emb8.jpg

La connessione alla rete Wi-Fi fa il suo dovere, in generale le transizioni tra i menu sono fluide e le icone estremamente intuitive. Insomma, anche se non si ha dimestichezza con smartphone e tablet non ci sono particolari difficoltà a orientarsi. Ma è bene rimarcarlo ancora una volta: la differenza la fa l’alta definizione delle pagine assieme all’estrema discrezione di questo lettore di lusso. Cosa intendiamo? Che è bello da vedere ma soprattutto è leggero, piacevole da tenere in mano. E sa ritrarsi, passare in secondo piano fino quasi a scomparire non appena ci si cala nella lettura. Così rimaniamo soltanto noi, immersi nella bellezza di una storia.

© Riproduzione Riservata

Commenti