Smartphone & Tablet

Lo spazio su smartphone e tablet scarseggia? Ecco come risolvere

Con il MobileLite Wireless G2 di Kingston è possibile leggere file in streaming senza che siano conservati sul dispositivo 

– Credits: @Connessioni

Si diceva che un diamante è per sempre, ma anche un iPhone non scherza. Con quello che costa, una volta che avete deciso modello e taglio di memoria, beh, dovrete tenervelo per un po’. Se siete tra quelli che hanno un iPhone o un iPad da 16 GB (come me) allora conoscete bene la spiacevole sensazione di dover spulciare ogni volta app, foto, video e musica per capire cosa eliminare per liberare un po’ la memoria quando si avvicina pericolosamente ad una quota inferiore al giga.

Dopo la prova della Connected Wireless Flash Drive di SanDisk , testiamo un prodotto simile ma in una certa misura diverso: il MobileLite Wireless G2 di Kingston. Si tratta di un piccolo dispositivo, leggero e dalle dimensioni di un mazzo di carte o poco più, che è in grado di leggere pen USB, schede di memoria SD e microSD (con adattatore incluso nella confezione). Grazie ad un modulo Wi-Fi, i contenuti salvati sui supporti esterni, inseriti nel MobileLite, possono essere letti da smartphone, tablet e computer, connettendosi alla rete wireless creata ad-hoc.

In questo modo si risolve il grosso problema dello spazio di archiviazione limitato su quei dispositivi che non hanno il supporto a schede di memoria esterne (come iPhone e iPad) ma che si vorrebbe lo stesso usare per ascoltare musica o godersi foto e video, anche film. Il funzionamento è davvero semplice: si inserisce nel MobileLite una chiavetta USB o una scheda di memoria con i file da leggere, si scarica l’app per iOS o Android e ci si connette via Wi-Fi alla rete creata dal Kingston.

Il bello è che il MobileLite Wireless G2 supporta lo streaming da più utenti in contemporanea quindi sarà possibile accedere ai contenuti memorizzati da più dispositivi, con il consiglio (proprio a causa del multicast) di impostare dall’app una password di protezione, così che il vostro mondo non sia accessibile da chiunque.  Ma non è tutto: grazie ad una batteria interna da 4640 mAh da 3.8V, è possibile attaccare al MobileLite il classico cavo USB che usate per smartphone e tablet così da sfruttare la potenza interna e ricaricare il telefono. Secondo l’azienda, quando la batteria del MobileLite G2 è al massimo, permette di ricaricare per due volte un iPhone 5, così come la maggior parte degli smartphone.

Inoltre il prodotto di Kingston è anche un mini router che dispositivi mobili (in assenza di connessione dati) possono usare per connettersi alla rete; basta inserire il cavo LAN nell’ingresso posto sul retro e avere con sé una porta Wi-Fi per il web. Se proprio dobbiamo trovare un difetto al MobileLite Wireless G2 può essere l’assenza di un minimo di memoria di archiviazione interna, senza necessità ogni volta di inserire un supporto, che sia una pen USB o una scheda di memoria. Certo non si tratta di un problema insormontabile, soprattutto se si usa una SD dedicata al dispositivo, ma poter avere tra le mani un mini hard-disk portatile Wi-Fi, per un prezzo che si aggira sui 50 euro, sarebbe stato davvero il top. 

 
© Riproduzione Riservata

Commenti