Smartphone & Tablet

iPhone Killer: Apple sostituirà i caricabatterie non originali

In arrivo un programma ufficiale e internazionale di sostituzione (a pagamento) per evitare nuovi incidenti

Immagine del caricabatterie (originale) dell'iPhone - Credits: courtesy of Apple

A partire dal 16 agosto, in qualsiasi Apple Store, sarà possibile portare un caricabatterie di terzi di qualsiasi tipo per iPhone, iPad e iPod ed effettuarne il cambio con uno originale e "ben progettato", dietro pagamento di una cifra forfettaria.

È un'iniziativa speciale annunciata da poco da Apple nella sezione dedicata al supporto sul suo sito web e intitolata "USB Power Adapter Takeback Program" . Lo scopo è quello di ridurre - se possibile a zero - il rischio di nuove vittime folgorate da accessori contraffatti e/o insicuri,  evitando al contempo ulteriori danni all'immagine dell'azienda e dei suoi prodotti.

Il testo per ora non è disponibile nella nostra lingua o sul sito italiano, ma leggendolo il programma di sostituzione sembra essere valido a livello globale. Durerà dalla metà di agosto sino al 18 di ottobre e per fruirne sarà necessario portare presso gli Apple Store, o rivenditori e fornitori di servizio autorizzati da Apple, sia il caricabatterie che il proprio dispositivo iOS, allo scopo di verificarne il numero di serie.
 
Negli scorsi giorni Apple ha già fornito una guida con immagini in cui gli utenti possono verificare che l'accessorio comprato sia (o meno) originale, ma quest'iniziativa ha lo scopo di risolvere il problema a monte. A chi si presenterà presso uno dei punti dell'iniziativa, il caricabatterie non verrà controllato da addetti ma sostituito, "no questions asked", come si suol dire. In cambio del pagamento di 10 dollari o cifra equivalente nella moneta locale Apple, infatti, fornirà un proprio "power adapter" (che in genere costa il doppio ) e ritirerà quello del cliente, occupandosi poi di smaltirlo. In maniera ecocompatibile, ovviamente. 

© Riproduzione Riservata

Commenti