iPhone 7 - 20
Smartphone & Tablet

iPhone 8: tutto quello che sappiamo finora

A settembre Apple presenterà i nuovi smartphone, tra cui una versione speciale a 10 anni dal primo modello. Tante novità e un prezzo al rialzo

Aggiornato il 30/08/2017

Il 9 gennaio 2017 l'iPhone ha spento 10 candeline. Lo stesso giorno del 2007, Steve Jobs mostrava al mondo il primo melafonino della storia, quello destinato a cambiare per sempre il rapporto tra l'uomo e la telefonia mobile. Lecito dunque aspettarsi un evento speciale per questo 2017, quando a settembre il gigante hi-tech presenterà il prossimo iPhone, numero di serie 8. Il primo cambiamento è proprio qui: salta la classica generazione "s" per dare il segno di un netto stacco rispetto al passato, probabilmente non nel design ma nella serie di innovazioni di cui lo smartphone sarà dotato.

• LEGGI ANCHE: iPhone 8, qualche ipotesi sulla data di uscita

Le indiscrezioni stanno invadendo i siti specializzati e la maggior parte puntano sulla necessità di aggiornare molte delle caratteristiche che nella seconda parte dell'anno metteranno il cellulare di Cupertino al fianco dei concorrenti più agguerriti.

iPhone 8 come sarà il display

Prendiamo a esempio il display: i maggiori soggetti attivi nel campo mobile, tra cui Samsung e LG (ma anche Huawei), hanno rivoluzionato i loro top di gamma anche se non con pannelli OLED, che consentirebbero di avere interfacce digitali più belle, utili e versatili. Apple potrebbe fare il primo passo.

• LEGGI ANCHE - iPhone 8: le cover svelano il design rivoluzionario

Senza entrare troppo nei tecnicismi, basti pensare che l'OLED, a differenza del LED, è in grado di emettere luce da sé, quando gli schermi a cristalli liquidi hanno bisogno di una fonte di illuminazione esterna per donare una certa gamma di colori. Per questo, anche sempicemente "accendendo" e "spegnendo" il pannello, ci si accorge della profondità del bianco e nero, che letteralmente possono vivere di una luminosità intrinseca. A ciò, si aggiungono consumi leggermente inferiori e una flessibilità che con il vetro attuale non è possibile.

Così si potranno costruire display davvero curvi, con stacchi di design quasi irrilevabili e capaci di andare ben oltre il dislivello ottenuto con il Galaxy S8.

 

Proprio grazie all'OLED, Apple potrà integrare il pulsante Home nel touchscreen e persino declinare la Touch Bar del recente MacBook nella parte inferiore del prossimo iPhone 8, facilitando così l'accesso alle impostazioni e ai menu delle singole app, senza dover raggiungere icone specifiche dislocate sul pannello.

Si sbloccherà con lo sguardo?

Che Apple stia lavorando sui sistemi di riconoscimento facciale non è una novità. Resta da capire se il livello di affidabilità raggiunto sia già ottimale per un impiego della tecnologia fin dai prossimi iPhone.

Secondo un recente report di Bloomberg, la società di Cupertino si starebbe concentrando sull’impiuego di un sensore in 3D capace di operare a velocità nell’ordine del millisecondo e in grado di riconoscere l’utente da qualsiasi posizione. Ciò consentirebbe all'iPhone del futuro di sbloccarsi anche con il dispositivo appoggiato sul tavolo.

Arriverà in tre versioni

Ma quanto sarà grande il nuovo Melafonino? A quanto pare, solo un modello godrà della tecnologia OLED, l'iPhone 8 con superfice touch da 5,8 pollici.

Al suo fianco ci saranno due varianti a cristalli liquidi da 4,7 e 5,5 pollici, praticamente l'evoluzione degli attuali iPhone 7 e iPhone 7 Plus.

iPhone 8, 7S e 7S Plus, qualche ipotesi sul prezzo

E il prezzo? Qui la nota dolente. Secondo quanto riportato da siti come Fast Company, il costo del top di gamma potrebbe aggirarsi sui 1.000 dollari, come base di partenza. Troppi? Forse, ma sarebbero giustificati dalle implementazioni di cui sopra e dall'esclusività del decimo anniversario, posto come segno di fabbrica sul retro dello chassis. Insomma un vero numero per collezionisti.

Per saperne di più

© Riproduzione Riservata

Commenti