Smartphone & Tablet

iPhone 6 Plus: il time lapse perfetto

Come realizzare un video in time lapse con il nuovo smartphone di Apple? Ecco 5 regole da non dimenticare

Tavola di Natale

La tavola di Natale in stile nordico. Un fermo immagine del video realizzato con l'iPhone 6 Plus.

L'iPhone 6 Plus registra video direttamente in time lapse: basta andare nella fotocamera, inquadrare la scena, scorrere con il dito e selezionare la modalità “Time-Lapse”. Ne risulterà un video HD a 1080p e 60fps.
La velocità è di 30X (ovvero, la velocità di riproduzione è 15 volte quella reale) e la moviola è 240fps. 60 secondi di registrazione corrispondono a 4 secondi di Time-lapse. E più registra, più comprime. 

Ecco 5 suggerimenti da tener presente per utilizzare al meglio questa interessante funzione:

1. Il soggetto e l’evento fanno la differenza  
Il video in time lapse avrà un risultato migliore se si riprendono eventi che si sviluppano in un lungo lasso di tempo (come il traffico delle auto, il sorgere o il tramontare del sole)

2. Attenzione alla durata della batteria 
E’ sempre meglio verificare che il telefono sia totalmente carico prima di iniziare le riprese e calcolare in anticipo il tempo “reale” che ci richiede l’intera registrazione dell’evento. L’ideale sarebbe lasciare il dispositivo collegato a una batteria supplementare o alla presa di corrente.  

3. Bloccare o modificare la messa a fuoco ed esposizione durante la registrazione 
Le funzioni di messa a fuoco e dell’esposizione sono automatiche. Può capitare però che le condizioni della luce cambino nel tempo, ciò avviene soprattutto in esterno. In questo caso le funzioni si possono impostare e bloccare in modo manuale premendo a lungo l’area dell’immagine che si vuole utilizzare come riferimento.

4. iPhone fermo, immobile
Perché il video in time-lapse riesca bene si registra in genere un unico evento, da una posizione sola e per un lungo periodo. Per questo diventa necessario individuare una base fissa e sicura sulla quale appoggiare il dispositivo (meglio quindi ricorrere all’uso di un cavalletto).

5. Per rifinire il video 
Una volta girato il filmato si possono fare anche delle modifiche utilizzando delle app come Crop Video per inserire filtri, effetti speciali, tagli particolari etc, o iMovie (gratis con iOS 8) per unire video diversi, per aggiungere titoli, musiche di sottofondo, dissolvenze o cambiare la velocità del video stesso.

Ecco il video da noi realizzato, con questi accorgimenti, sugli stili delle tavole di Natale, ideate per noi da Miss Galateo. 

Questo è lo stile nordico (azzurro e legno).

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti