Dakele 3 17
Smartphone & Tablet

iPhone 6 fuori, Android dentro: Dakele 3, il clone “originale”

Quel che da fuori sembra in tutto e per tutto un Melafonino è in realtà uno smartphone Android con risorse hardware molto spinte

In Cina c’è una sorta di ossessione nei confronti dell’iPhone. Quello di Apple è evidentemente lo smartphone più desiderato, e lo si capisce anche dal numero di imitazioni - più o meno smaccate - realizzate dai produttori locali. L’ultima in ordine di tempo è quella realizzata da MornCloud, società che ha da poco commercializzato un clone del Melafonino destinato però agli amanti del mondo Android.

Dakele 3 - questo il nome dello smartphone - è esteticamente identico al nuovo iPhone 6, da cui differisce solo per alcuni piccoli particolari: lo spessore (leggermente più abbondante dell’originale), le bande gommate posteriori (più sottili), il profilo dell’obiettivo (a filo della scocca) e ovviamente il marchio stampato sul retro (una “D” al posto della mela).

 

Le vere differenze sono all’interno. Oltre al già citato Android, impiegato come sistema operativo al posto di iOS, Dakele 3 dispone infatti di una serie di specifiche hardware piuttosto differenti dal telefono di Apple, ma comunque interessanti. Il display da 5 pollici ha una risoluzione persino maggiore rispetto a quella dell’iPhone originale (1920 x 1080 pixel, per una densità complessiva di 441 ppi) ed è stato rinforzato con un rivestimento in zaffiro; il chipset sfrutta un processore Mediatek octa-core da 1.7 GHz con 3GB di RAM; il supporto di connettività prevede LTE, Bluetooth e Wi-Fi; quanto alla parte fotografica segnaliamo la presenza di due obiettivi (entrambi di provenienza Sony), quello principale da 13 megapixel e quello frontale da 8. La batteria è da 2500 mAh e promette, stando a quanto dichiarato dal produttore, un giorno di autonomia in regime di utilizzo misto

Chi lo ha provato lo descrive come il miglior clone dell’iPhone mai realizzato da un’azienda orientale e lo si capisce anche dal prezzo (1499 Won, praticamente 250 dollari), certamente più economico rispetto all’iPhone originale, ma comunque più elevato rispetto agli standard cinesi.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti