Smartphone & Tablet

iPhone 5S, ecco cosa sappiamo davvero

Caratteristiche, prezzo, data di uscita: a circa un mese e mezzo dall’annuncio ecco quali sono le previsioni più attendibili

iPhone generica

Ancora pochi giorni (un mese e mezzo, o giù di lì) e il nuovo iPhone avrà finalmente un volto. O forse ce l’ha già. Sì perché da un po’ di tempo a questo parte, più o meno da quando Apple ha presentato iOS 7, non passa giorno senza che una nuova dettagliatissima indiscrezione arrivi alle nostre orecchie. Ma cosa c’è di vero o perlomeno di attendibile?

Abbiamo cercato di mettere un po’ d’ordine fra tutti i rumors letti e riletti nelle ultime settimane per cercare di tracciare un identikit più preciso del futuro Melafonino. Ecco ciò che ne è scaturito:

NOME
Sarà iPhone 5S o iPhone 6? Francamente il dibattito sulla denominazione è forse ciò che interessa meno agli appassionati di Apple e in generale di nuove tecnologie. Dal naming, però, avremo un’idea chiara e immediata del grado di evoluzione del prossimo Melafonino rispetto ai suoi predecessori: se, come tutto lascia supporre, sarà 5S, potremo considerarlo un dispositivo intermedio che farà da ponte verso un terminale più innovativo (previsto a questo punto per il 2014). Se invece Apple opterà per la denominazione iPhone 6 sarà chiara la volontà di tagliare col passato e aprire un capitolo tutto nuovo.

FORM FACTOR
Esteticamente il prossimo iPhone sarà pressoché identico all’attuale iPhone 5 : stessa scocca in vetro e alluminio, stesso display da 4 pollici. La possibilità di vedere (contestualmente o in futuro) nuove versioni del Melafonino più grandi o più piccole non è comunque tramontata. Anzi, c'è persino chi scommette su un iPhone Mega da 5,7 pollici .

HARWARE
Sul piano del potenziamento delle risorse fisiche Apple non ha mai deluso. Difficile quindi che il prossimo iPhone 5S si faccia mancare qualcosa in termini di “muscoli”. Le indiscrezioni a riguardo spuntano a grappoli: cx’è chi parla di un nuovo processore quad core, chi di un display Igzo estremamente parco nei consumi, chi di una batteria più capiente, chi di una fotocamera da 12 megapixel con funzionalità slow-motion , chi addirittura azzarda la presenza di un lettore di impronte digitali per il controllo della funzione di blocco/sblocco.

SOFTWARE
Su questo fronte ci sono invece pochi dubbi. Il prossimo iPhone verrà equipaggiato con iOS 7, l’ultimo aggiornamento del sistema operativo tascabile secondo Apple, il primo sviluppato sotto la guida di Jony Ive [leggi il nostro approfondimento su iTunes Radio e tutte le altre funzionalità di iOS7] . Al di là del giudizio di merito sul look della nuova piattaforma (qui trovate alcune opinioni , positive e negative), si può senz’altro dire che siamo di fronte al più grande cambiamento mai attuato da Cupertino sul fronte della user experience da quando esiste l’iPhone. Una rivoluzione che forse disorienterà qualche utente ma che di fatto testimonia l’ambizione e la volontà della società di andare oltre un progetto software che – seppur ancora molto attuale – comincia ad accusare il peso degli anni.

DATA DI USCITA
Se Apple deciderà di rispettare la timeline dello scorso anno, il nuovo iPhone 5S verrà annunciato la seconda settimana di settembre per essere sugli scaffali per la fine del mese. Quel che è certo è che la macchina organizzativa di Apple, e in particolare la supply chain sita in Oriente, si è già messa in moto per accogliere la domanda di nuovi terminali con l’arrivo dell’autunno. E c’è anche chi – è il caso di Foxconn – ha deciso di incrementare il numero di dipendenti per dare un'accelerata ai suoi ritmi produttivi: che Apple stia davvero pensando di immettere sul mercato una versione di iPhone (più economica) per aumentare il suo bacino di utenti?

PREZZO
L’impressione è che Apple voglia lasciare tutto com'è (in Italia, lo ricordiamo, l'iPhone 5 nella sua versione entry-level costa 729 euro). L’arrivo di un eventuale iPhone di fascia media potrebbe però cambiare i programmi di Cupertino. Che con un modello in più a disposizione potrebbe giocare (al rialzo e al ribasso) sui cartellini dei propri dispositivi. L’esempio dell’iPad – i cui prezzi partono da 329 euro (per il Mini) fino ad arrivare a 929 euro (iPad di quarta generazione da 128 GB) - rappresenta in questo senso un modello già consolidato.

 
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Il nuovo iPhone 5S avrà un hardware da favola

Display Igzo, fotocamera da 12 megapixel, processore quad-core e (forse) lettore di impronte digitali: secondo le indiscrezioni, il prossimo Melafonino – il cui debutto è previsto per metà settembre – punterà sui "muscoli"

Commenti