Smartphone & Tablet

iPhone 5S, si prevedono 3 diverse dimensioni per il display

È atteso per luglio ma la macchina delle indiscrezioni è già in moto. Oggi si parla della concreta possibilità che ne escano 3 diversi modelli, con diverse dimensioni

iPhone 5S tre versioni

– Credits: AlexKormisPS (ALM) @ Flickr

Dell’iPhone 5S si è già parlato e, volendo dare retta alle indiscrezioni che abbiamo collezionato fino ad oggi, sappiamo già diverse cose sul suo conto. C’è chi scommette che sarà disponibile in otto diversi colori , chi su una memoria da 128 giga, tanti sperano nel display Igzo , e nel supporto NFC, e in un batteria all’altezza delle aspettative. Ma ormai la data di lancio previsto si avvicina (si parla di fine giugno), e com’è tradizione, comincia l’impietosa carrellata di indiscrezioni.

L’ultima è arrivata oggi, ed è arrivata da Brian White di Topeka, il quale è pronto a scommettere che l’iPhone 5S apparirà sugli espositori degli Apple Store in duplice, per non dire triplice forma. Stiamo parlando delle dimensioni del display. Se il fiuto (o meglio, la fonte) di White si rivelasse attendibile, la prossima iterazione del dispositivo mobile più famoso della storia sarà disponibile in due o addirittura tre diversi formati, con buona pace dei puristi Apple.

Crediamo che Apple si stia rendendo conto del fatto che limitarsi a lanciare ogni iPhone in una sola versione potrebbe non funzionare per tutti” spiega White “Mentre offrendo ai consumatori una scelta potrebbe espandere la quota di mercato della compagnia.

White non fornisce alcun tipo di previsioni sulle specifiche dimensioni che potrebbero essere utilizzate. La cosa più probabile tuttavia è che l’iPhone 5S si presenti in una versione da 4 pollici (come l’attuale iPhone 5), in una da 3,5 (come tutti i modelli precedenti all’iPhone 5) e in un nuovo formato, più vicino ai 5 pollici per intercettare la crescente esigenza di dispositivi ad ampio schermo ed evitare che in quel campo Google e Samsung pascolino indisturbati.

Già che c’è, White azzarda anche qualche previsione su un altro prodotto Apple piuttosto atteso, il tanto favoleggiato iPhone low-cost. “La nostra ricerca indica che non è ragionevole aspettarsi che il prezzo scenda sotto i 300 dollari, perciò chi spera in un iPhone da 150 o 200 dollari rimarrà probabilmente deluso. Se prima avevamo previsto un iPhone low-cost da 250-300 dollari, i dati odierni suggeriscono che un prezzo di 300-350 è assai più probabile.

Se entrambe queste indiscrezioni venissero confermate, apparirà ormai evidente che Tim Cook e soci hanno deciso di prendere definitivamente le distanze dai precetti del "dogma Jobs", per il quale sarebbe stato blasfemo pensare a prodotti di più basso profilo (come l’iPad mini) o a una differenziazione eccessiva delle specifiche di un singolo prodotto.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

L'iPhone mini? Non sarà low-cost

Phil Schiller, capo del marketing di Cupertino, spegne sul nascere le voci su un presunto smartphone a prezzi stracciati: "Non è il futuro dei nostri prodotti, utilizziamo solo le migliori tecnologie disponibili"

Commenti