Smartphone & Tablet

iPhone 5C: i cinque motivi per cui non piace

Il prezzo, certo, ma non solo. Ecco perché il Melafonino colorato rischia di diventare un flop

iPhone 5C

– Credits: Apple

Lo ha ammesso persino Tim Cook : le vendite dell’iPhone 5C sono al di sotto delle aspettative. I clienti Apple continuano a preferire il modello “classico”, snobbando il suo (quasi) gemello in plastica. A più di tre mesi dal lancio, insomma, il Melafonino colorato resta ancora un oggetto misterioso. Il prezzo elevato ha certamente scoraggiato molti utenti, ma ci sono molti altri motivi fanno dell’iPhone 5C un’alternativa per il momento non troppo gradita. Ne abbiamo scelti cinque, forse i più evidenti:

1. PREZZO
Il primo pensiero che 9 utenti su 10 fanno davanti alla coloratissima proposta di Apple è più o meno lo stesso: per quale motivo dovrei spendere 629 euro quando con 100 euro in più posso avere il meglio del meglio della tecnologia Apple (lettore di impronte digitali compreso)? Insomma, il prezzo non vale la candela. E a poco valgono gli sconti praticati dai vari retailer online e offline (cercando bene si trovano proposte ben al di sotto dei 500 euro): l’iPhone 5C resta un oggetto di fascia alta. Tanto vale a quel punto cercare un oggetto "best in class".

2. LA CLASSE NON È PLASTICA
Apple parla di policarbonati perfezionati di alta qualità, ma la sostanza è che l’iPhone 5C è un telefono di plastica. E per gli utenti della Mela, così sensibili al tatto, questo suona un po’ come un sacrilegio. In fondo da che mondo è mondo Apple fa rima con alluminio, la plastica è roba da utenti Android…

3. NULLA DI NUOVO SOTTO IL SOLE
L’iPhone 5C, lo abbia scritto più volte, è complessivamente un buon terminale. Ma dal punto di vista tecnico non presenta plus sostanziali: architettura, processore, fotocamera fanno il loro lavoro ma senza eccellere. Si potrebbe quasi dire che dietro l’iPhone 5C si nasconda un iPhone 5 ricarrozzato a festa. Troppo poco, forse, per chi da un cellulare di fascia alta si aspetta un oggetto up to date da tenere (anche per ragioni di contratto) dai 2 ai 3 anni.

4. NOBLESSE OBLIGE
Al di là di tutte le considerazioni di carattere empirico non bisogna poi trascurare le motivazioni all’acquisto dell’utente medio Apple. Inutile girarci intorno: chi sceglie un Melafonino lo fa in molti casi per ragioni di status. E il rischio di ritrovarsi in mano con un oggetto di serie B (benché le specifiche tecniche dicano il contrario) è un aspetto che in molti non sottovalutano.

5. L’IPHONE 4S NON MUORE MAI
Oltre all’iPhone 5S e 5C, il catalogo Apple prevede una terza opzione: quella del “vecchio” iPhone 4S, proposto nella sola versione da 8GB a un prezzo di 429 euro (senza contratto). A conti fatti si tratta di un’alternativa molto interessante (o comunque più interessante del 5C) per tutti quegli utenti meno tecnologici che vogliono un iPhone ma senza spendere follie.

 
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

iPhone 5C o 5S? Ecco come decidere

Le due new-entry di casa iPhone hanno più somiglianze che differenze, a partire dal prezzo. Ecco una rapida guida per orientarsi nella scelta del nuovo iPhone

Commenti