Smartphone & Tablet

Il ritorno dei Google Glass (ma solo per lavorare)

La grande G pronta a lanciare una nuova versione dei suoi occhiali a realtà aumentata per il settore ospedaliero, manifatturiero ed energetico

I Google Glass sono resuscitati. O forse no. Secondo quanto rivelato dal Wall Street Journal, c’è un nuovo paio di occhiali a realtà aumentata in rampa di lancio dai laboratori di Mountain View, anche se questa volta con ambizioni decisamente più misurate.

Chirurgia: a Torino il primo intervento al cuore con Google Glass


I Google Glass di prossima generazione - spiega infatti l’autorevole testata americana - verranno destinati, almeno inizialmente, al mondo aziendale e alle pubbliche amministrazioni. Una sorta di Enterprise Edition pensata per medici, chirurghi, operatori industriali, responsabili di telecontrollo e altre figure specializzate per le quali uno strumento del genere potrebbe avere una certa utilità.

 


Più avanti, almeno fra un anno, potrebbe esserci spazio anche per una versione consumer del prodotto, ma su questo aspetto vige il massimo riserbo. Dopo le polemiche suscitate dalla prima versione dei Glass, ritirata dal mercato lo scorso gennaio, Google non è evidentemente certa di aver risolto tutti i problemi, e in particolare quelli relativi alla privacy.

Google Glass, 5 motivi per cui stanno fallendo


Esteticamente parlando, i nuovi Google Glass saranno molto più simili a un paio di occhiali normali, con l’elemento prismatico (quello che proietta la luce led polarizzata sulle lenti) più sottile e trasferibile su altre montature. Qualche novità anche sul piano tecnologico: la versione aggiornata dei Glass sarebbe infatti basata su un processore Intel più veloce, con batteria e connettività potenziate.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti