LG V30 Range
Smartphone & Tablet

LG V30: una televisione nel palmo della mano

A IFA 2017 arriva il nuovo smartphone Android con display FullVision e doppia fotocamera: è il vero rivale di Galaxy S8 Plus

LG ha presentato a Berlino il nuovo LG V30, smartphone top di gamma che si pone come più qualificato concorrente del Galaxy S8 Plus.

Il motivo? Ad oggi è quello che più di altri adotta un design futuristico senza copiare spiccatamente la rivale, mantenendo una certa identità pur abbracciando la filosofia all screen vista altrove. A livello estetico è molto simile al G6, che alle spalle ha oramai cinque mesi, quasi un’eternità quando si parla di tecnologia mobile.

Personalità concreta

Nell’uso quotidiano, la distinzione più visibile di LG V30 con gli Infinity Display si ha nella presenza di una barra a scomparsa che consente di accedere velocemente alle app più utilizzate, ai contatti preferiti, al lettore musicale e a tanto altro, semplicemente cliccando sull’icona specifica che non va ad occupare una porzione fissa dell’interfaccia, lanciando così spazio a più contenuti.

Come è fatto

In cosa questo V30 è meglio del G6? Prima di tutto nello schermo: qui abbiamo un display da 6 pollici Oled FullVision di qualità QuadHD+, comparabile a quella delle televisioni di ultima generazione, con le dovute differenze di dimensioni. Poi il processore, lo Snapdragon 835, punta di diamante di tutta la famiglia di CPU Qualcomm, inspiegabilmente assente sul G6. Non per ultimo il sistema operativo, già aggiornato a Nougat 7.1.2 e prossimo a ricevere Android 8, quando disponibile.

LG V30 Angle

– Credits: LG

La fotocamera

Focus della gamma V è anche lo scatto in mobilità. Sul cellulare che arriverà in Italia nei colori Cloud Silver e Moroccan Blue, anche nella variante esclusiva V30+ Aurora Black con 128 GB di memoria interna e prezzi da confermare, la fotocamera è doppia ma con un avanzamento di una delle due ottiche principali che passa da 13 a 16 megapixel. Non solo hardware: LG ha migliorato il software di gestione dei video in ripresa e in post-produzione, inserendo effetti e possibilità di modifica degne dei migliori videomaker.

Audio e funzioni extra

La ricerca della perfezione passa anche dalla resa audio. Oltre al chip dedicato Quad DAC Hi-Fi, nella confezione ci sono un paio di cuffie B&O Play, uno dei marchi più riconosciuti dagli appassionati della restituzione sonora di qualità. Con le stesse cuffie si può interagire, semplicemente parlando, con il Google Assistant, concorrente di Bixby, Siri e Cortana, che entro l’anno parlerà finalmente italiano.

Per saperne di più

© Riproduzione Riservata

Commenti