htc u11 01
Smartphone & Tablet

HTC U11: lo smartphone “da stringere” farà strada

Il nuovo Android ha due fianchi sensibili alla pressione, basta premere con i polpastrelli per attivare funzioni particolari. Da maggio a 749 euro

HTC ha presentato a Taiwan U11, il suo nuovo smartphone Android. A guardarlo così, ha ben poco di rivoluzionario soprattutto dal punto di vista estetico, se lo si confronta con quello che è attualmente il telefono di riferimento per i top di gamma: il Galaxy S8.

Angoli attivi

Eppure, HTC U11 qualche chicca speciale e mai vista altrove la porta. Stiamo parlando di Edge Sense, un’interfaccia rinnovata che interpreta in maniera funzionale la pressione di mani e polpastrelli sugli angoli della cornice (non il touch dello schermo), per attivare operazioni particolari.

• LEGGI ANCHE: HTC U11 per DxO è lo smartphone con la fotocamera migliore del mondo

Ad esempio, basterà stringere in basso il dispositivo per vedere due onde comprimersi e avviare la fotocamera frontale per un selfie, oppure premere più in alto per aprire WhatsApp o l’assistente vocale.


 

Anzi, di voci di supporto integrate ce ne sono ben tre: HTC Sense Companion, Google Assistant e Amazon Alexa, per la prima volta a bordo di uno smartphone ma solo negli USA, Germania e Regno Unito. Il bello è che nelle impostazioni si può regolare il livello di pressione e associare a questo tutte le app che si vuole, così come azioni e scorciatoie specifiche.

Come è fatto

Il design e le caratteristiche tecniche di HTC U11 non si discostano molto dai rivali:

  • schermo QHD da 5,5 pollici con Gorilla Glass 5
  • processore Snapdragon 835 octa core
  • GPU Adreno 540
  • 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna (espandibile con microSD fino a 2TB)
  • fotocamera posteriore da 12 megapixel (apertura f/1.7, doppio flash LED, stabilizzazione ottica dell’immagine e registrazione video a 4K)
  • fotocamera frontale da 16 megapixel
  • audio BoomSound HiFi, registrazione audio 3D
  • batteria da 3000 mAh con supporto alla ricarica rapida Quick Charge 3.0
  • Android 7.1.1 (qui i telefoni che devono riceverlo)

Novità in un mondo piatto

Bastano gli angoli sensibili per convincere le persone a comprare HTC U11? Probabilmente no ma non si tratta solo di questo. La casa di Taiwan ha già dimostrato in passato di produrre la migliore serie di smartphone dal punto di vista della restituzione sonora e dalla qualità fotografica ottima, grazie alle innovazioni della tecnologia Ultra Pixel, qui arrivata alla terza generazione.

Quanto costa e quando arriva

In un panorama mobile che è francamente privo di grosse novità (se si esclude il già citato Galaxy S8), tanto da farci chiedere un anno fa se avessimo ancora bisogno di un telefonino, HTC ha lanciato un device interessante che, basandosi sui pregi della famiglia One, tenta di svecchiarne alcuni elementi, sia hardware che software. Non sarà forse il migliore cellulare in circolazione, ma tra qualche mese, a un prezzo inferiore, HTC U11 potrà porsi come valida alternativa ai nomi più blasonati. In Italia arriverà entro maggio nei colori Amazing Silver, Shappire Blue, Brilliant Black, Ice White, Solar Red e un cartellino di 749 euro; decisamente troppi.

© Riproduzione Riservata

Commenti