Smartphone & Tablet

HTC First, il primo smartphone con Facebook Home visto da vicino

Il nuovo Facebook-fonino della casa taiwanese ai raggi X. Sugli scudi l’integrazione con tutte le risorse (messaggistica compresa) del social network

L’uscita di Facebook Home ha fatto da trampolino di lancio al nuovo HTC First.

Se non fosse per l’integrazione con la neonata piattaforma di Menlo Park, la notizia sarebbe tutto sommato modesta: il nuovo smartphone taiwanese non è infatti uno di quei modelli “best in class” (tipo l’iPhone o il Samsung Galaxy S4, per intenderci) da strapparsi i capelli. La presenza di Home, però cambia tutto. Non solo perché l’HTC First sarà uno dei pochi eletti a godere dei benefici della nuova piattaforma (insieme al Samsung Galaxy S III, al Samsung Galaxy Note II, al Samsung Galaxy S4 a agli HTC della serie One) ma anche per via di un’integrazione profonda (leggasi ancora più spinta rispetto a quella offerta dall’applicazione scaricabile da Google Play) con il nuovo ecosistema di Facebook.

Dal punto di vista hardware, l’HTC First è un device con display da 4.3 pollici (720p), processore Qualcomm dual-core, fotocamera da 5 megapixel, connettività LTE, 1 Gb di Ram e 16 Gb di memoria interna per lo storage. Il sistema operativo è naturalmente Android, qui in versione 4.1.

L’integrazione nativa con Facebook Home, si diceva, è il valore aggiunto dello smartphone: l’HTC First, di fatto, esce di fabbrica con tutte le configurazioni ottimizzate per la nuova interfaccia Facebook-centrica. La pagina iniziale del telefono è in questo senso il crocevia più importante per lo smistamento dei contenuti del social network: qui arrivano le foto (a tutto schermo) provenienti dai contatti di Facebook, così come gli aggiornamenti di stato e i link condivisi. L’obiettivo principale di Home è infatti proprio quello di mettere in primo piano le “storie” provenienti dai vari profili Facebook.

La cosiddetta “bubble” - la bolla centrale con la foto personale - rappresenta invece il ponte per accedere a tre sezioni chiave del telefono: il messenger, la griglia di Android (con tutte le applicazioni installate) e l’ultima app utilizzata.Le altre "bolle" sono quelle delle cosiddette chat heads, le icone con le facce degli amici che appaiono come un pop-up quando si apre un conversazione in chat. Ad ogni messaggio, in pratica, l’HTC First visualizza la bolla del contatto sovrapponendola alla schermata dell’applicazione in uso (sia essa una pagina Internet, la mail piuttosto che una qualsiasi app). L’utente può a quel punto decidere di cliccare sull’icona ed entrare in chat oppure continuare nell’attività pregressa.

Un video girato dai colleghi di The Verge durante la presentazione di Home ci aiuta a comprendere meglio tutti i segreti di Home sul nuovo terminale HTC.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti