Smartphone & Tablet

Google Photo Sphere Camera arriva su iPhone

Come scattare foto a 360 gradi da pubblicare sui social network e Google Maps e sentirsi veri fotografi in stile Street View

– Credits: Google Maps/View

Immaginate un mondo in cui Google siete voi. Nel senso che le immagini a 360 gradi del mondo possano essere prodotte direttamente dalle persone, durante i loro viaggi, gli spostamenti quotidiani e la vita privata. Non si tratta di far sapere alla NSA dove siamo (anche se il rischio c’è sempre) ma di regalare agli altri le emozioni che noi stessi stiamo vivendo, racchiuse in una foto panoramica. Da oggi, chiunque possegga un iPhone (almeno 4S) o un iPad può scattare una foto del luogo dove si trova e lasciare che le persone ci “navighino” all’interno, muovendosi a destra, sinistra, in alto e in basso, proprio come accade su Street View. La nuova possibilità è data dall’app “Photo Sphere Camera” che Google ha rilasciato gratuitamente sull’App Store per dispositivi iOS. Si tratta di un’espansione di una funzionalità già integrata su alcuni dispositivi Nexus con sistema operativo Android 4.2 .

Per tutti coloro che pensano “beh l’app è inutile visto che l’iPhone ha già la modalità Panoramica”, ecco un paio di differenze, non di poco conto. Prima di tutto “Photo Sphere Camera” permette di scattare foto a 360 gradi. Questo vuol dire non solo spostare il telefono in orizzontale su una linea retta ma anche in alto e in basso, per completare davvero tutti i gradi attorno al cerchio. Questo rende l’esperienza di visione decisamente più immersiva, catapultando le persone all’interno del paesaggio catturato, che sia una distesa naturale, un panorama cittadino o semplicemente il proprio giardino.

La seconda differenza è che Google, attraverso la sua nuova app, permette di caricare le foto sui principali social network (proprio come Apple con la modalità Panoramica) ma anche direttamente su Google Maps, così da mostrare a tutti il luogo fotografato, magari aggiornando le immagini di Street View, spesso ferme a qualche anno fa. E come se non bastasse, Google ha anche creato una sezione speciale su Google Maps, chiamata Views , dove i fotoamatori possono sfogliare le ultime foto panoramiche caricate, comprese quelle vicino ai luoghi di interesse e selezionabili su una mappa. Senza essere su una Google Car o avere una pesante attrezzatura sulle spalle.

 
© Riproduzione Riservata

Commenti