Smartphone & Tablet

LG e Google preparano il primo tablet 3D

Frutto dell'iniziativa "Project Tango" arriverà nel 2015 e permetterà a tutti di entrare nel magico mondo della realtà aumentata

– Credits: Il tablet Project Tango nel video di Google, YouTube

Il team di Google ha ufficializzato la partnership con LG Electronics per produrre il primo tablet 3D della storia. Sarà il risultato del lavoro su Project Tango, l’iniziativa dell’azienda di Mountain View per studiare il mondo del tridimensionale per prodotti di consumo. L’annuncio è arrivato durante la seconda (e ultima) giornata della conferenza Google I/O 2014 , appuntamento annuale riservato agli sviluppatori.  

A differenza di ciò che il gruppo di lavoro su Tango ha mostrato fino ad oggi, e cioè una serie di funzioni ed esperienza d’utilizzo innovative per un tablet, il dispositivo che verrà lanciato entro il 2015 sarà totalmente dedicato ai consumatori finali, con una serie di applicazioni che sfrutteranno la mappatura tridimensionale dell’ambiente circostante.

Più che a livello hardware, con la presenza di almeno due fotocamere sul retro del dispositivo, i due team lavoreranno sul software. È qui infatti che si gioca la partita del futuro per portare la realtà 3D a tutti. Attraverso una nuova gestione delle coordinate spaziali e di sensori in grado di “interpretare” il mondo così come lo viviamo, sul tablet saranno riprodotte immagini e oggetti tridimensionali, sia all’interno di app che di giochi. Peer questo Google ed LG continueranno a lavorare con il motore grafico di Unity, l’Unreal Engine 4, e la piattaforma Vuforia di Qualcomm, specializzata sulla realtà aumentata.

Ma a cosa potrebbe servire un tablet del genere? In un video mostrato ieri (al minuto 11:00), si vede il Project Tango navigare un ambiente interno dove si possono salire le scale, camminare tra le stanze ed entrare dentro uffici, tutto utilizzando il dispositivo come strumento di controllo che permette di interagire con l’ambiente visitato.

All’interno del tablet studiato per il prossimo anno ci sarà, molto probabilmente, il processore Tegra K1 di Nvidia, attualmente presente nella versione demo destinata agli sviluppatori. Le altre specifiche includono 4 GB di Ram, Wi-Fi, BTLE e il supporto al 4G, oltre ad un sensore di profondità, due fotocamere ad alta risoluzione dirette alla visione “foveale” dell’occhio e un sistema di lenti, che permetteranno al Tango di avere l’equivalente di una visione periferica.

Nonostante Google abbia reso nota la collaborazione con LG, non è ancora chiaro se il prodotto finale sarà realmente un tablet o uno smartphone. A marzo Big G aveva presentato Project Tango sotto forma di smartphone mentre nelle ultime uscite il team di sviluppo ha mostrato un tablet da 7 pollici, informando gli sviluppatori della possibilità di comprare il Development Kit per 1.024 dollari

 
© Riproduzione Riservata

Commenti