google chromecast 2 italia
Smartphone & Tablet

Google Chromecast: 3 cose da sapere sul nuovo modello

La seconda generazione del dispositivo che trasmette in TV contenuti da smartphone e tablet (iOS e Android) è pronta. Ecco le novità

Secondo alcuni documenti interni ottenuti dal sito 9to5Google, il gigante americano sarebbe in procinto di svelare la seconda generazione di Chromecast, la piccola chiavetta HDMI che permette di guardare in televisione i contenuti presenti (o in streaming da) telefonini e tablet. Tante le novità stando alle indiscrezioni; prima di tutto la forma: il prossimo Chromecast non assomiglierà ad un semplice stick ma sarà circolare e di colori differenti. Non che il modello attuale fosse così brutto ma è chiaro che l’oggetto in sé, pur essendo nascosto dietro al televisore, può acquistare un design più gradito, soprattutto se portato in giro.

Hardware più potente

Ma i cambiamenti non sono solo esteriori, anzi. Dentro al dongle c’è una migliore antennina Wi-Fi che potrebbe supportare anche la banda 802.11ac, notoriamente più veloce, implementando così il primo Chromecast che si fermava alla rete 802.11b/g/n. Dal punto di vista funzionale, se finora gli unici sfondi mostrati durante periodi di stand-by erano quelli inviati in automatico dalle foto pubbliche di Google, presto potrebbero comparire anche quelle dei social a cui si è iscritti, che andranno a formare una galleria temporanea in TV. Proprio la homescreen del Chromecast, che oltre all’immagine di background oggi mostra solo l’orario e le informazioni sulla connessione, dovrebbe acquisire senso maggiore, con l’integrazione degli aggiornamenti in tempo reale dalle app preferite, tra cui i social ma anche news e meteo.

Le nuove funzioni

Sempre 9To5Google anticipa la presenza sul nuovo accessorio di “Fast Play”, una funzione con cui riprodurre in maniera più semplice video e audio attraverso il pulsante Cast, senza dover per forza avviare prima l’app principale installata sullo smartphone. Restando in tema musicale, ci sarebbe anche l’arrivo di “Chromecast Audio”, ovvero la possibilità di ascoltare i brani salvati su cellulare e tablet attraverso qualsiasi cassa, anche quelle prive di Bluetooth. In che modo? Nella confezione di vendita dell’imminente gadget dovrebbe esserci anche un classico cavo da 3,5 pollici, da attaccare all’ingresso standard delle casse. A quel punto attraverso l’app sarà possibile inviare il suono al dongle che lo trasmetterà in automatico al diffusore.

Quando arriva

Quando si concretizzerà tutto ciò? Google dovrebbe tenere un evento il 29 settembre, lo stesso giorno in cui saranno svelati i nuovi Nexus. L’arrivo nei negozi non tarderà di molto, verosimilmente entro Natale, ad un prezzo simile a quello della prima generazione, che di conseguenza subirà un ribasso. 

© Riproduzione Riservata

Commenti