galaxy note7 ufficiali
Smartphone & Tablet

Samsung Galaxy Note7: 50 euro a chi aspetta il nuovo smartphone

La batteria dei nuovi cellulari fa i capricci: 35 incidenti registrati in tutto il mondo. La compagnia consegnerà i nuovi modelli dal 19 settembre

Aggiornamento del 7 settembre

Oggi, 7 settembre, Samsung Italia ha comunicato la data in cui arriveranno nel nostro paese i dispositivi sostitutivi dei Galaxy Note7 già acquistati, o pre-ordinati, che soffrono del problema alla batteria. A questo indirizzo è possibile leggere l'avviso emesso dall'azienda, un ulteriore conferma di quello che sapevamo già. Le possibilità per chi ha un Note7 difettoso sono due: farsi rimborsare in toto la cifra spesa o attendere i nuovi dispositivi, pronti nei negozi o alla spedizione dal 19 settembre. Nel secondo caso, i più pazienti riceveranno un buono da 50 euro (a discrezione del negozio però) da spendere probabilmente nello store stesso.

La storia originale 
da Berlino (2 settembre 2016)

Un autunno caldo per Samsung, forse anche troppo. Nelle ultime ore, almeno 35 possessori del nuovissimo Galaxy Note7, hanno riportato seri problemi alla batteria, capace anche di scoppiare e andare in fiamme durante il processo di ricarica. Solo casualità? Difficile dirlo, anche se il numero è una goccia nel mare dei 2,5 milioni di esemplari spediti a livello globale sin dal lancio del 19 agosto in USA, Canada, Messico, Porto Rico, Australia, Nuova Zelanda, Singapore, Taiwan e Corea. La sicurezza è però al primo posto, e per questo la compagnia sudcoreana ha deciso di richiamare tutti i dispositivi venduti e quelli preordinati ma non ancora consegnati, tra cui molti in Italia, dove il cellulare avrebbe dovuto debuttare ieri, 2 settembre.

Già ritirato

I connazionali che lo hanno già ricevuto (dal 30 agosto), perché solerti a prenotarlo su internet e nei negozi affiliati anche per avere il Gear VR di nuova generazione e la scheda microSD da 256 GB in regalo (ecco come), dovranno adesso rispedirlo al mittente, mentre gli indecisi avranno qualche giorno in più per procedere all’acquisto e assicurarsi uno smartphone privo di qualsiasi problematica.

La vicenda

Ma cosa ha provocato lo scoppio delle batterie e, in qualche occasione, la combustione dello chassis posteriore del Note7? A quanto pare la colpa è di una serie di batterie difettose, spedite da Itm Semiconductor, fornitore di Samsung per alcuni mercati (non gli USA dove la fornitura arriva da Samsung Sdi). Ecco il comunicato ufficiale arrivato ieri in serata: “Samsung è impegnata nella produzione di prodotti di alta qualità e prende in considerazione molto seriamente ogni segnalazione di incidente proveniente dai propri clienti. In risposta ai casi segnalati, abbiamo condotto una profonda indagine e individuato un potenziale problema alla batteria dello smartphone. Ad oggi sono stati analizzati 35 casi e stiamo attualmente conducendo un controllo approfondito con i nostri fornitori per identificare eventuali moduli difettosi presenti sul mercato. Per questo abbiamo interrotto le vendite del Galaxy Note7”.

Come chiedere la sostituzione

Se avete ricevuto il telefono con un ordine online oppure vi siete recati direttamente in negozio, potete scegliere due strade: la sostituzione o il rimborso. Nel primo caso si dovranno attendere le versioni aggiornate dei Galaxy Note7, al cui arrivo l’acquirente riceverà un avviso puntuale. Il rimborso consente invece di rientrare totalmente della spesa, decidendo di ri-acquistare il terminale quando meglio si crede. In ogni caso, Samsung ha messo a disposizione il numero verde 800.025.520, da chiamare per avere ulteriori informazioni.

© Riproduzione Riservata

Commenti