Samsung Galaxy S8
Smartphone & Tablet

La prima foto del Galaxy Note 8: ecco come sarà

Simile al design dell’S8 ma con il vantaggio della S Pen e di chicche per la produttività : arriverà a settembre per far dimenticare il Note7

Non ci sono dubbi (semmai prima ve ne fossero): il Galaxy Note8 si farà e, anzi, la sua finalizzazione è già in fase avanzata. Dopo la delusione Note7, con i conosciuti problemi alla batteria e il ritiro di tutti gli esemplari (qui il danno economico), Samsung ha cambiato decisamente pagina, pronta a far dimenticare il phablet precedente con la nuova generazione, in arrivo dopo l’estate. Nessuna conferma ufficiale, sia chiaro, ma la prima foto che mostra la parte frontale del dispositivo, ereditata dall’attuale Galaxy S8 ma con qualche chicca in più.

Il pennino

A pubblicarla è stato il sito SlashLeaks, che mostra uno smartphone molto simile al Galaxy S8 ma con al fianco il famoso pennino della serie Note e l’icona software che indica la possibilità di attivare funzioni peculiari dell’interfaccia. Partiamo proprio dalla S Pen: senza sorpresa, dovrebbe trattarsi di una versione rimaneggiata, in piccolo, di quella presentata con i tablet S3 e Galaxy Book, ovvero più ergonomica, precisa e resistente a polvere e acqua, per scrivere anche sotto la doccia, qualora ve ne fosse bisogno.

Lo schermo

Come si vede in foto, Samsung ripropone l’infinity display dell’S8, bello, elegante e capace di coprire quasi la totalità dello spazio a disposizione. Non c’è possibilità di fare paragoni con il telefonino in commercio da pochi giorni ma pare che il Note8 abbia una diagonale anche maggiore del Galaxy S8 Plus: 6,4 pollici invece di 6,2 e le stesse proporzioni tra larghezza e altezza, che consentono di tenere il dispositivo bene in mano, nonostante le dimensioni abbondanti. La differenza sostanziale sembra essere la presenza di un pannello 4K HDR, lo stesso del Sony Xperia XZ Premium, una spanna sopra al resto.

Addio Home

Il full touch prevede la scomparsa del tastino Home che, con tutta probabilità, verrà anche qui integrato sotto il vetro dello schermo e, novità, dotato pure di lettore delle impronte che su S8 è stato piazzato sul retro, in una posizione decisamente irraggiungibile. Non a caso, indiscrezioni di qualche giorno fa, raccontavano della volontà della compagnia di inserire già sul Galaxy S8 il riconoscimento delle dita nel pulsante sotto vetro ma alcune difficoltà tecniche, e la volontà di uscire entro i primi mesi del 2017, ne avevano causato un cambio dei piani.

galaxy note 8

Questo è il Note8? – Credits: SlashLeaks

Le specifiche tecniche: fotocamera doppia

Siamo assolutamente nel campo delle ipotesi ma vale la pena considerare ciò che si dice circa l’hardware montato sul prossimo Note. Il processore resta un Qualcomm Snapdragon 835 (in alternativa per il mercato europeo l’Exynos 8895), ad oggi la CPU migliore in commercio. La RAM potrebbe salire a 6 GB e lo spazio di archiviazione fermarsi ai soliti 64 GB con supporto alle microSD. Un salto qualitativo attende la batteria (di cui ora Samsung controlla ogni processo di lavorazione e assemblaggio), che è destinata a raggiungere i 4.000 mAh (gli stessi del Mate 9 Pro di Huawei) e la fotocamera, sempre dual pixel ma con un sensore doppio, in linea con le prestazioni della concorrenza.

Bixby per tutti

C’è attesa intorno alle reali potenzialità di Bixby, l’assistente virtuale che ha debuttato con S8 (ne abbiamo scritto qui) e che entro l’anno dovrebbe parlare anche italiano. Finora ne abbiamo assaggiato solo alcuni aspetti, come Vision per riconoscere luoghi e oggetti, da cercare sugli store online, ma nei prossimi mesi l’algoritmo su cui si basa crescerà notevolmente, per rendere l’esperienza di personalizzazione davvero matura e utile. Quando arriverà il Note8, con un evento a settembre durante l’IFA di Berlino, Bixby avrà già oltre sei mesi, quanto basta per muovere da sola i primi passi e rendere Siri e Cortana obsoleti.

© Riproduzione Riservata

Commenti