Foodracers-apertura
Smartphone & Tablet

Con Foodracers i ristoranti consegnano in spiaggia

Parte dal litorale di Jesolo l'esperimento di portare i piatti dei ristoranti direttamente sotto l'ombrellone

Lo stabilimento sarà anche chic, ma il ristorante non è all’altezza o non va oltre un menu striminzito di panini, macedonia, insalate. Oppure, sulla spiaggia libera, si è imprigionati dal desiderio di andare oltre il solito gelato, ma la pigrizia vacanziera prende il sopravvento e di preparare il pranzo a casa prima di uscire proprio non se ne parla.

Almeno a Jesolo, per adesso in via sperimentale ma l’idea è estendere dalla prossima stagione il servizio a nuovi litorali, un’alternativa esiste. Passa da una app che anziché consegnare il cibo a casa o in ufficio, lo scorta fin sotto l’ombrellone. Si chiama Foodracers, è attiva in 15 città italiane (altre 10 entro la fine dell’anno) e ora anche sulla sabbia del comune veneto.

Foodracers-Team

Il team di Foodracers – Credits: Foodracers

Ai bagnanti affamati l’esperimento piace: gli ordini sono stati un migliaio in un mese, recapitati da 10 fattorini («racers», il loro nome ufficiale) che hanno prelevato pietanze da 13 dei migliori ristoranti della zona. Bistrot e pizzerie, locali che preparano sushi espresso o un piatto fumante di spaghetti alle vongole.

Ma come farsi trovare stravaccati in spiaggia, visto che non è possibile fornire un indirizzo fisico? Sulla app di Foodracers, disponibile per dispositivi Apple a Android, è presente un accurato sistema di geolocalizzazione. Inoltre, facendosi largo tra i bagnanti, il fattorino può sempre contattare al telefono il cliente. Che di sicuro non passerà inosservato, anzi, se non l’invidia, di sicuro scatenerà l’appetito dei vicini d’asciugamano.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti