Smartphone & Tablet

Keon e Peak, ecco i primi smartphone Firefox

Fuori sembrano dei cloni dell’iPhone. Dentro però batte un cuore nuovo: è il sistema operativo open source realizzato dagli sviluppatori della comunità Mozilla

Firefox Peak

– Credits: Geeksphone

Chi fermerà Android? Con iOS che perde terreno, la crisi dei Blackberry e Windows Phone ancora distante dalla massa critica, non ci sono segnali che fanno presagire a una qualche inversione di rotta. Gli ultimi dati sono imbarazzanti: nel penultimo trimestre dello scorso anno, ben il 75% dei nuovi smartphone venduti erano motorizzati con l’OS del robottino verde.

A scardinare quello che rischia di diventare un monopolio di fatto ci prova ora un nuovo competitor: Mozilla. La celebre fondazione che ha dato i natali a Firefox è infatti al lavoro su un sistema operativo completamente nuovo basato su Html 5 e altri standard aperti. Si chiamerà ovviamente Firefox OS e avrà il (difficile) compito di bissare il successo ottenuto dal browser della volpe di fuoco.

Comunque vada non sarà un progetto sotterraneo destinato a rimanere nei garage di alcuni smanettoni e lo dimostra fra le altre cose l’annuncio dei primi Firefox-phone. Sono i nuovi Keon e Peak, due smartphone che esternamente somigliano in tutto e per tutto all’iPhone e ai vari modelli Android di fascia medio-alta e che - almeno per il momento verranno offerti ai soli sviluppatori.

Geeksphone, la società spagnola che li ha realizzati (in collaborazione con Telefonica), sottolinea sul suo sito la volontà di "mettere in risalto l'esperienza di Firefox OS, offrendo agli sviluppatori la possibilità di toccare il futuro della telefonia mobile". E fornisce anche qualche dettaglio tecnico sulla dotazione hardware: i due telefoni integrano display touch-screen da 3,5 e 4,3 pollici, processori Qualcomm Snapdragon dual-core da 1 e 1,2 Mhz, 4 Gb di Rom e 512 di Ram.

Ma la vera peculiarità risiede ovviamente nella natura aperta del sistema operativo che – da quel che si legge – promette di essere leggero, velocissimo ed economico, anche in termini di consumi energetici.

Né Mozilla né Geeksphone hanno reso nota la disponibilità dei terminali al grande pubblico ma hanno invitato tutti gli sviluppatori interessati a partecipare ai cosiddetti Firefox OS App Days , vere e proprie giornate tematiche dedicate alla alla crescita dell’ecosistema Firefox e delle sue applicazioni.

Seguimi su Twitter: @TritaTech

© Riproduzione Riservata

Commenti