Smartphone & Tablet

FireChat: ecco come funziona l'app per mandare messaggi anche senza connessione

Cosa offre, come si usa e quali sono i limiti

Schermata con la scelta del nome in FireChat – Credits: OpenGarden

Un sistema rapido e immediato per discutere in forma semianonima con tutti gli utenti oppure solo con quelli vicini, in questo caso senza bisogno di connettività a Internet.
È FireChat , app gratuita disponibile per iPhone e dispositivi iOS e dall'inizio di aprile, anche per chi ha uno smartphone con sistema operativo Android .

Erroneamente accomunato a Whatsapp e alle sue alternative  - come WeChat, Telegram, Line o Wickr - FireChat è invece un software estremamente semplice. Non si propone come sistema di messaggeria completo ma come strumento immediato e occasionale per messaggi e chat "nei paraggi". 

FireChat non necessita di alcuna configurazionenon richiede alcuna registrazione.
Possiamo scegliere un nome o pseudonimo a piacimento che si può cambiare in qualsiasi momento. I messaggi in FireChat sono quindi anonimi, anche se al nome scelto viene aggiunta una provenienza di massima, geolocalizzata alla buona: ad esempio nelle nostre prove connettendosi dalla provincia di Bologna si risultava essere di Ravenna o di Maranello.

FireChat-anonimo-o-quasi_emb8.jpg

Le modalità sono due, a cui si accede con i pulsanti in alto, etichettati "Everyone" e "Nearby". La prima è una chat di gruppo globale via Internet con tutti gli altri utenti che usano il programma. È abbastanza caotica e dispersiva e non contempla "stanze" o messaggi privati, né la possibilità di bloccare utenti fastidiosi.

Premendo su "Nearby" si attiva la funzione più interessante dell'app, ovvero la possibilità di "vedere" e scambiare messaggi con altri utenti nei "paraggi". Questa modalità non necessita della connessione a Internet e crea una rete via WiFi o in alternativa via Bluetooth, sempre anonima.

FireChat-Everyone-e-Nearby_emb8.jpg

Dopo averla provato per alcuni giorni posso affermare che FireChat è effettivamente un metodo pratico e molto veloce di inviare messaggi tra più dispositivi nei paraggi, sia per il fatto che non necessita di un account (basta lanciare l'app) sia perché non richiede una connessione dati.
Può essere utile in quelle situazioni in cui due o più persone vanno insieme da qualche parte (escursione, concerto, visita guidata a un museo, shopping familiare) e capita di perdersi di vista o ci si vuole coordinare grazie allo smartphone.

FireChat-Dove-sei_emb8.jpg

Attenzione, però, perché l'app ha alcuni limiti con cui bisogna fare i conti e che purtroppo ne riducono l'efficacia.

Il primo limite è che anche se FireChat è disponibile sia per iOS che Android, la modalità di chat nei paraggi funziona solo tra dispositivi con lo stesso sistema operativo. In altre parole: chi ha un iPhone non "vede" chi ha un Android e viceversa. 
Va poi aggiunto che se su iPhone si possono inviare immagini, su Android per ora si ha a disposizione solo il testo.  

FireChat-su-Android-e-iOS_emb8.jpg

Il limite maggiore è però che l'area utile per le chat locali è abbastanza piccola, circa 30 piedi, ovvero una decina (scarsa) di metri. Questo raggio d'azione può ridursi ulteriormente a causa di altri fattori come ostacoli o la poca affidabilità dell'antenna del dispositivo. Se quindi se le distanze sono ampie o i partecipanti si allontanano parecchio, sarà necessario ricorrere ad altri sistemi di messaggeria, ad un SMS o... a una telefonata.

© Riproduzione Riservata

Commenti