Finger Spinner
Smartphone & Tablet

Fidget Spinner è (anche) un’app: ecco come si gioca

Si chiama Finger Spinner ed è il tentativo di replicare - su smartphone - le dinamiche della popolare trottola anti-stress. Con in più un obiettivo di gioco

Inevitabile che accadesse. La fidget spinner mania è arrivata anche su smartphone. A dare una seconda vita (digitale) alla popolare trottola a cuscinetti a sfera che piace tanto agli adolescenti ci hanno pensato i programmatori di Ketchapp Games, con un’applicazione gratuita che è già schizzata in cima alle classifiche di download.

• LEGGI ANCHE: Fidget spinner, tutto sul nuovo antistress che spopola negli USA

 

Finger Spinner: anche lo smartphone diventa un antistress
Si chiama Finger Spinner e si gioca tutta sulla simulazione delle rotazioni esagerate del popolare antistress inventata da Catherine Hettinger. In pratica: basta qualche frustata di polpastrello sullo schermo dello smartphone per far girare a tutta velocità lo spinner virtuale.

• LEGGI ANCHE: Infinity Cube - il fidget spinner ha il suo erede (ed è cubico)

L’obiettivo? Compiere il maggior numero di giri con cinque lanci a disposizione. Una sfida contro se stessi, insomma. Che però, grazie alla condivisione dei risultati (sui social o su WhatsApp), può essere estesa a tutti gli amici impallinati del gioco.

I pro (e i contro)
Il vantaggio principale rispetto alla versione fisica del gioco - al di là della gratuità - sta nella cosiddetta gamification, ovvero nelle dinamiche di gioco sviluppate per migliorare i propri record e, più in generale, per rendere il passatempo più avvincente. L’incentivo sta qui nella possibilità di utilizzare le monete virtuali che si guadagnano ad ogni lancio per acquistare degli upgrade: si può scegliere se aumentare la velocità di rotazione, comprare l’olio per ingrassare i cuscinetti a sfera o guadagnare soldi quando si è offline.

• LEGGI ANCHE: Fidget spinner, dove comprarli (e quanto costano)

Non mancano gli aspetti negativi. Uno su tutti: la presenza piuttosto invadente della pubblicità. Come tante altre app gratuite, infatti, anche Finger Spinner trae buona parte dei suoi ricavi dalle inserzioni che vengono visualizzate al termine di ogni sessione di gioco. Per evitarle non c’è altro modo che sborsare 1,99 dollari (reali) e acquistare la versione "no ads" dell’applicazione.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti