Smartphone & Tablet

Facebook per iPhone consuma troppa batteria? Ecco come risolvere

L’app prosciuga l’autonomia dello smartphone. La buona notizia è che c’è una soluzione

– Credits: rwcandeer, Flickr

No non si tratta di paranoia. Come utenti di moderni smartphone abbiamo imparato a mettere in carica il nostro telefono almeno una volta al giorno, al massimo ogni giorno e mezzo quando dimentichiamo di usarlo. Ci sono tanti fattori che causano una rapida discesa della percentuale di autonomia e tra questi vi è sicuramente il grande utilizzo di app che, man mano che diventano più belle e complete, necessitano di maggiore potenza e capacità.

Qualche volta si riescono ad isolare cause specifiche che comportano un ingente consumo di batteria e questa volta pare che la colpa sia anche di Facebook. Nelle ultime ore sono rimbalzate in rete alcune prove sull’eccessivo utilizzo di batteria da parte dell’app per iPhone, come spiegato dallo sviluppatore tedesco Sebastian Düvel e confermato dall’oramai ex dipendente di Apple Scott Loveless .

Proprio Loveless, avendo notato un rapido consumo di batteria sul suo iPhone 5S, ha utilizzato gli strumenti di Apple per gli sviluppatori per identificare il problema. Lo ha fatto avviando “Instruments”, un monitor che mostra le attività in esecuzione sul telefono che permette agli sviluppatori di visualizzare, in tempo reale, i processi attivi, analizzandone il consumo di memoria e la potenza di elaborazione.

Effettuando il test, l’ex di Apple ha notato come l’app di Facebook fosse sempre in cima alla lista dei processi attivi, anche se non si stava utilizzando. “Ho provato a disattivare i servizi di localizzazione e l’aggiornamento delle app in background e la mia percentuale di batteria è aumentata, passando dal 12% al 17%” – ha spiegato Loveless. La prova è stata effettuata su diversi iPhone sempre con lo stesso risultato: disattivando Localizzazione e app in background la percentuale di batteria tende ad aumentare, stabilizzarsi e poi cominciare a scendere, ma in maniera decisamente più normale. Ecco allora il procedimento per ridurre l’impatto di Facebook sull’autonomia dell’iPhone:

- Cliccare su “Impostazioni”
- Andare in “Privacy”
- Scegliere “Localizzazione”
- Togliere la spunta da Facebook e anche se “Localizzazione” è disattivata, riattivarla e procedere alla rimozione del flag vicino a Facebook

- Andare in “Impostazioni”
- Scegliere “Generali”
- Cliccare su “Aggiornamento app in background”
- Togliere la spunta da Facebook

È curioso considerare come Loveless, oltre a Facebook, menzioni WhatsApp come altra app che non scherza in quanto a consumo di batteria, e per la quale si può seguire lo stesso procedimento verso la disattivazione dei servizi extra. Ora che WhatsApp fa parte di Facebook si può dire che Zuckerberg possegga due delle app più “ingorde” di energia.

 
© Riproduzione Riservata

Commenti