Smartphone & Tablet

Facebook Home, ecco come provarlo in anteprima

Per chi proprio non ce la facesse ad aspettare altri quattro giorni, in Rete è disponibile una versione beta di prova che può essere installata già da oggi in alcuni dispositivi Android. A sorpresa, funziona anche su Nexus 4 e Nexus 7

Facebook Home leak

– Credits: Facebook

Mancano appena quattro giorni all’approdo sul Play Store di Facebook Home , quella sorta di ibrido tra un’app e un sistema operativo che consente di vestire con un abito social il tuo dispositivo Android, ma come spesso accade in questo settore, c’è chi non riesce ad aspettarne nemmeno uno. Il sito MoDaCo è entrato oggi in possesso di una versione beta del nuovo software di Menlo Park che, a fronte di una serie di accorgimenti, è già liberamente installabile su alcuni dispositivi.

Per poter utilizzare il leak [il software ‘trafugato’, N.d.A.], devi avere un dispositivo Android con una risoluzione massima 1280x768 e devi avere la possibilità di disinstallare completamente la tua attuale App Facebook” si legge sul sito “Questo passaggio è importante, dal momento che i file APK del leak non possono essere sovra-installate.” Il che significa che il leak non sarà sfruttabile nei dispositivi Android che hanno Facebook installato nella Base ROM. In compenso, sarà possibile installarlo negli smartphone Nexus 4 e nei tablet Nexus 7, due apparecchi che non rientrano nella rosa di dispositivi compatibili annunciati giovedì.

Chi volesse avventurarsi nell’inesplorata giungla di codice meglio conosciuta come versione beta di Facebook Home, deve installare tre diversi file APK: l’app principale Facebook, l’app SMS Messanger integrata e l’app launcher. Si tratta di una versione di prova, quindi è probabile che la versione che installerete in questa maniera risulterà poco stabile (a quanto pare, non supporterà alcune funzionalità annunciate da Facebook, ad esempio le Chat Heads e le icone circolari.)

Il processo necessario per l’installazione del leak non è troppo complicato. Come prima cosa assicuratevi di avere disinstallato Facebook e Facebook Messanger, dopodiché accedete alle impostazioni del vostro smartphone e selezionate la possibilità di installare app da fonti sconosciute. A questo punto spostate i tre file APK dal vostro computer al vostro dispositivo Android. Dopo aver scaricato da Google Play un’app File Manager gratuita, lanciate l’app e installate i tre file. Come ultimo passaggio, per poter lanciare finalmente Facebook Home, dovrete accedere a Facebook utilizzando i vostri dati di accesso.

Prima di lasciarvi liberi di farcire il vostro telefonino con un software acerbo, però, è il caso di mettervi in guardia. Per quanto in molti si sprechino ad assicurare che non c’è nessun pericolo security, è sempre buona cosa ricordare che i software utilizzati per i test presentano spesso rischi per la sicurezza del dispositivo. Perciò, se proprio non ce la fate a girare i pollici fino a venerdì, prendete qualche precauzione.

Ora andate, e leakate con prudenza

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Facebook Home: come reagirà Google?

La nuova applicazione lanciata da Mark Zuckerberg snatura completamente l’identità di Android. Mettendo Mountain View in una posizione scomoda

Home: così Facebook stravolge Android

Un’applicazione, anzi qualcosa di più, che regala agli smartphone del robottino verde una nuova interfaccia utente e maggiori possibilità di condivisione. Si potrà scaricare da Google Play dal prossimo 12 aprile

Facebook Home, più che un telefonino un sistema operativo

Mentre tutti tengo il naso sollevato in attesa che si palesi l'atteso Facebook Phone, da Menlo Park trapelano specifiche e immagini che fanno pensare a un sistema operativo Android modificato in salsa Facebook. Esportabile anche ad altri dispositivi

Facebook Home, dite pure addio alla privacy

Mark Zuckerberg non ha avuto tempo tempo di dire "Home" che in Rete è scoppiato l'allarme privacy. Ecco perché Facebook Home potrebbe creare problemi inediti a livello di privacy

Commenti