amazon anytime
Smartphone & Tablet

Cos’è Anytime, il WhatsApp di Amazon

La multinazionale dell’e-commerce starebbe per lanciare una nuova piattaforma di chat per smartphone, computer e smartwatch incentrata sullo shop online

Un nuovo WhatsApp pensato per una serie di utilizzi differenti, dalle chat tra amici a quelle professionali per i colleghi, fino alla possibilità di riunirsi in una conversazione di gruppo per effettuare un acquisto in comune.

Questa è Anytime, l’app per iPhone e Android (ma anche computer e smartwatch) con cui Amazon proverà a contrastare il dominio della piattaforma di messaggi di proprietà Facebook, con un lancio ancora non comunicato ma abbastanza ufficioso. Diversi siti online, tra cui AFTV News, ne parlano oramai con insistenza, la multinazionale leader dell’e-commerce starebbe effettuando alcuni test interni per verificare il corretto funzionamento del progetto, prima di un lancio globale.

Non la solita chat

Evidentemente per differenziarsi nell’attuale panorama delle applicazioni di chat serve qualcosa in più. Non a caso, i tre client che attualmente tengono banco si distinguono a modo loro: WhatsApp è stata la prima e quella più diffusa a livello globale, Messenger ha dalla sua il collegamento diretto a Facebook, social network più popolato dell’etere digitale mentre Telegram basa tutto sulla crittografia e sicurezza dei messaggi, una qualità per la quale è stata messa in discussione per la difficoltà di tracciare le comunicazioni dei terroristi.

Acquisto integrato

Amazon Anytime, ovvero in qualsiasi momento, permetterà di svolgere attività differenti non sempre connesse al semplice messaggio. Una caratteristica interessante sarà infatti quella di potersi riunire in una chat di gruppo per effettuare un acquisto comunitario. In che modo? Anytime sarà nativamente integrata con Amazon e con i miliardi di oggetti messi in vendita dalla compagnia e dai commercianti terzi.

Non sappiamo ancora in che modo si svolgerà la spesa ma non è difficile pensare a un login tramite le credenziali dello store online e successivo pagamento della propria quota a beneficio di un regalo per amici e famigliari o per un prodotto da sfruttare tra più persone, magari un televisore nuovo di pacca per i coinquilini.

Una modalità del genere renderebbe più veloce il processo di ordine, togliendo di mezzo la necessità di dividere la somma e versare il denaro all’account che poi finalizza l’acquisto. Allo stesso modo, Anytime potrebbe abilitare la condivisione di un abbonamento Prime, del catalogo Prime Video e dell’archivio Music, senza bisogno di sottoscrivere canoni multi-user differenti (come accade per Spotify).

Comunicazione sicura

Nell’unica immagine (di copertina) che è stata diffusa in rete, si legge Dai messaggi di testo ai video, connettiti con gli amici e gruppi in un istante. L’app è gratuita, veloce e sempre sicura. Probabilmente avremo anche qui la crittografia delle conversazioni, come su WhatsApp e Telegram ma con un focus particolari per gli utenti enterprise, quelli cioè aziendali. Qualche mese fa Amazon aveva lanciato Chime, un servizio dedicato ai professionisti con cui chattare, organizzare videoconferenze e riunioni, una sorta di programma unificato per il business.

Anytime sarebbe un modo per incrementare la base d’uso del progetto, ad oggi disponibile in versione di prova per 30 giorni su iOS, Android, computer Windows e macOS.

© Riproduzione Riservata

Commenti