BlackBerry Classic Cover
Smartphone & Tablet

BlackBerry Classic: ritorno al futuro

Il design è quello dei telefoni che hanno fatto la storia del marchio canadese. Ma sotto l'abito classico si intravede la voglia di tornare a innovare

BlackBerry è tornata. La pecorella smarrita è tornata all’ovile. Dopo anni trascorsi pericolosamente in bilico, cercando fortune nel territorio impervio del mercato consumer, la società della mora sembra aver ritrovato la strada maestra, quella che porta allo sviluppo di soluzioni per il mondo aziendale.

Così, guardando il nuovo BlackBerry Classic, si ha come l’impressione di essere tornati al 2011, quando la società - ai tempi si chiamava ancora RIM - sfornava il suo ultimo grande telefono con tastiera Qwerty, il Bold 9900. Un terminale sobrio, solido, senza compromessi, un BlackBerry senza “se” e senza “ma” come non si vedeva da parecchio tempo.

 

Un’impressione, si diceva. Perché poi basta accendere il telefono per capire che nel frattempo sono passati quattro anni, un’eternità nel mondo delle nuove tecnologie. Lo si capisce guardando tutti quei piccoli e grandi dettagli che fanno di questo BlackBerry Classic un oggetto completamente diverso dai suoi predecessori: il sistema operativo BlackBerry 10, ad esempio, ma anche il touch-screen da 3,5 pollici, la doppia fotocamera (quella principale è da 8 megapixel), i comandi vocali.

Tante applicazioni, soprattutto per l'ufficio
Ma è forse sul versante delle applicazioni che lo stacco con il passato è più evidente. Se nel 2011 BlackBerry World era ancora un cantiere in costruzione, oggi il bazar della app della casa di Waterloo può contare su un ventaglio di titoli decisamente più ampio grazie anche alla possibilità di pescare programmi e giochi Android dall’ Amazon Appstore. Al di là della quantità, ciò che colpisce è soprattutto la volontà di venire incontro alle necessità di produttività del mondo business: se l’email non fa più notizia, la possibilità di replicare contenuti e funzioni dello smartphone su PC e tablet (BlackBerry Blend) e la gestione integrata di chiamate, chat e videoconferenze attraverso i vari servizi BBM, sarà sicuramente apprezzata da molti utenti in giacca e cravatta.

Ma non è l'anti-iPhone
Certo, affinché il Classic possa essere considerato un cavallo di razza bisognerà saggiarne l’autonomia, le doti stabilità, la qualità degli aggiornamenti del telefono. Ma i responsabili della casa si sentono di rassicurare: “BlackBerry 10 è ormai un sistema operativo maturo e la società si è completamente rifocalizzata sulle necessità delle aziende, dai livelli più bassi del firmware alle soluzioni end-to-end” ci spiega Claudio Ferrari, Regional Product Manager di BlackBerry. Gli errori del recente passato hanno evidentemente lasciato il segno. Piuttosto che fare la guerra all’iPhone meglio tornare all’antico. Anzi al classico, che non passa mai di moda.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti