Smartphone & Tablet

Bimbo di 12 anni inventa app salva vita

Un'app per chiedere aiuto: si chiama SaveMePro, compatibile con Android

Save

– Credits: La schermata iniziale dell'app SaveMePro

SaveMePro è l'app per Android ideata da un ragazzino di 12 anni: Danny Puccetti (Galvenstone, Texas).

Il funzionamento è semplice e immediato: se l'utente si trova in pericolo deve schiacciare per otto volte il tasto di accensione dello smartphone. E, in automatico, partirà la richiesta di soccorso ai numeri predefiniti.

199909

Per avviare l'app (gratuita) basta registrarsi, inserire i numeri di contatto che si vogliono chiamare in caso d'emergenza e inserire il testo nell'apposito link "Edit emergency text”.

Se poi si vuole attivare il localizzatore tramite GPS, basta scaricare l'aggiornamento (al costo di circa 1 euro), in modo che i nostri contatti possano ricevere immediatamente la mappa in cui viene indicata la posizione di chi ha richiesto aiuto.

L'idea è nata dopo che il ragazzino ha sentito la storia di Jessica Caine, una ragazza scomparsa a Galvestone nel 1997 e di cui nessuno ha saputo più nulla.

"Spero di poter salvare la vita a qualcuno” ha dichiarato l'intreprendente dodicenne che frequenta le mmedie alla Austin Middle School e, neanche a dirlo, eccelle nelle materie scientifiche.

Un'app davvero utile: basti pensare a tutti quei ragazzini svaniti nel nulla o a quelli che si sarebbero potuti salvare se solo si fosse arrivati in tempo...

Potete scaricare l'app qui

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti