Prima la CNN poi Microsoft, Gameloft, Shazam e tanti altri. L’interesse verso l’Apple Watch è tanto non solo da parte degli utenti ma anche dei produttori di contenuti che hanno fiutato già dalla presentazione dello scorso anno la possibilità di aumentare la portata delle loro applicazioni abbracciando la tecnologia e le innovazioni di Apple. Non a caso nell’ultima settimana tante app si sono aggiornate con il supporto all’orologio della Mela, alcune solo per mostrare notifiche altre consentendo alle persone di approcciarsi in maniera decisamente diversa a programmi e giochi, estendendo di fatto le funzionalità di iPhone e iPad sul polso.

È innegabile che il successo dell’Apple Watch si dovrà non solo all’estetica o al marchio impresso sulla scocca posteriore ma soprattutto alla quantità e qualità di operazioni che permetterà  di eseguire al di là di quelle preimpostate dal produttore tra cui le attività di monitoraggio del fitness e la gestione della parte puramente telefonica. La differenza con Android Wear pare essere tutta qui: dove si fermano gli smartwatch dotati del sistema operativo indossabile di Google l’Apple Watch riparte. Big G vede nelle app il culmine dell’utilità dei suoi orologi mentre Cupertino le considera come punto di partenza per costruire metodi di interazione diversi e sempre in divenire. Curiosi di conoscere le app più famose per iPhone e iPad che girano anche sul Watch? Scorretele nella nostra galleria fotografica!

© Riproduzione Riservata

Commenti