Venezia apertura
Smartphone & Tablet

Apple, nelle mappe Venezia è in 3D e il London Eye gira

L'applicazione della mela morsicata arricchisce di effetti speciali l'esplorazione di alcuni luoghi amatissimi. Inclusa la città lagunare e il Big Ben

Nella guerra delle mappe ogni dettaglio può fare la differenza. E se è spettacolare, se lascia senza parole meglio ancora. La Apple ha come marchio di fabbrica la funzione Flyover, decantata in numerosi keynote made in Cupertino. Permette di esplorare le città in alta risoluzione, in 3D, zoomando sui dettagli e ruotando tutto intorno ai monumenti, un po’ come si farebbe con la testa e con il corpo se ci si trovasse sul posto. Funzione disponibile nelle grandi capitali americane, in centri amati dai turisti come Edimburgo in Scozia e Rennes in Francia. E, da poche ore, anche a Venezia

Provare per credere.  Basta avviare l’applicazione sui dispositivi compatibili (iPhone 4S e successivi, iPad 2 e successivi, iPad mini e iPod touch di quinta generazione), cercare per esempio piazza San Marco, cliccare sul pulsante «i» in basso a destra e scegliere la visione dal satellite. Cliccando su «mostra mappa 3D» avvicinatevi al campanile. L’effetto wow è assicurato.

London Eye

– Credits: Apple

Ma ancora di più sarete sorpresi se vi sposterete a Londra. Qui siamo nel terreno delle animazioni. Il London Eye, l’enorme ruota panoramica che sovrasta la capitale inglese e svetta sul Tamigi, non rimane immobile. Gira su se stesso. Come se fosse un ipnotico carillon.

Big Ben

– Credits: Apple

Il Big Ben, poco distante, mostra invece l’ora esatta in tempo reale su tutti e quattro i suoi orologi. L'ora di Londra, s’intende, sessanta minuti in meno rispetto all’Italia. Usate le dita, di nuovo, per ruotare intorno e rendervene conto. E non appena passeranno sessanta secondi, vedrete la lancetta fare uno scatto in avanti. Continuare a chiamarle mappe, forse, comincia a essere un po’ riduttivo.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Apple Pay funziona anche in aereo

L'americana JetBlue è la prima compagnia ad accettare il sistema di Cupertino per gli acquisti di cibo e dal duty free. Altre si aggiungeranno presto

Commenti