Smartphone & Tablet

Apple pensa a un iPhone da 5.7 pollici (e a uno da 99 dollari)

Un iPhone da 4.7 pollici, un iPhone-mega da 5.7 pollici, uno low-cost da 99 dollari e altro ancora. Un report Reuters rivela che Apple sta valutando le strategie più svariate per mantenere in vetta il melafonino. E tutte guardano ad oriente

Iphone mega

– Credits: somecanuckchick @ flickr

Incontentabili puristi di casa Apple, preparatevi a lucidare per bene i vostri forconi, sto per mettervi a parte di una notizia che vi metterà un diavolo per capello. Stando a un report pubblicato oggi dall’agenzia Reuters, Apple starebbe valutando la possibilità di lanciare a breve due nuovi tipi di iPhone, uno da 4.7 pollici e uno da 5.7.

Reuters garantisce che la soffiata è affidabile, in quanto confermata da diverse fonti, tra cui gli stessi fornitori Apple, i quali hanno rivelato che a Cupertino hanno mostrato interesse verso display di maggiori dimensioni. Anche fosse così, questo non significherebbe necessariamente che di qui a un anno vedremo apparire un iPhablet, un iPhone mega, o come diavolo potrebbero decidere di chiamarlo. Come spiega una delle fonti contattate, infatti “Cambiano in continuazione le specifiche di prodotto fino all’ultimo momento utile, perciò non sei mai sicuro se un prototipo possa o meno essere quello ufficiale.”

Comunque sia, è ormai piuttosto palese come Apple stia cominciando a mostrare i segni di una patologia nota come “Sindrome Samsung”. Da tempo il colosso coreano sta basando la propria strategia di mercato sue due direttive: una esauriente varietà di prezzo e una impareggiabile varietà di dimensioni. Così, mentre lo scorso settembre con l’iPhone 5 Apple si allontanava dal dogma di Steve Jobs, che voleva i 3.5 pollici come dimensione ottimale del display, introducendo il primo melafonino da 4 pollici, Samsung si preparava a calcare ancora di più la mano, con i 5 pollici del Samsung Galaxy S4 e i 5,5 del Galaxy Note 2. E siccome è questa la direzione in cui il mercato si sta spostando, oggi l’iPhone 5 è uno degli smartphone più piccoli in circolazione.

Non stupisce dunque che Apple stia quantomeno valutando la possibilità di superare Samsung sulla destra introducendo un mega-iPhone da 5,7 pollici. Considerando quanto poco stia pagando la “guerra termonucleare” dichiarata nei tribunali da Apple, Tim Cook e soci non hanno altra scelta che battere Samsung sul campo di battaglia, al netto delle questioni di lana caprina su cui i suoi avvocati si arrovellano già da due anni.

Questo non significa solo lasciarsi trasportare dalla tendenza phablet, ma anche prestare orecchio ai segnali che arrivano da oriente. Le ultime stime rivelano che il mercato phablet è destinato a crescere a dismisura in tutto il mondo, di qui al 2017, mentre nel mercato asiatico è destinato letteralmente a esplodere. Non solo, nel prossimo anno si prevede una crescita del mercato smartphone asiatico superiore al 40%. Alla luce di questo, non stupisce nemmeno la seconda indiscrezione individuata da Reuters, ossia che Apple starebbe prendendo in considerazione la possibilità di lanciare un iPhone low-cost da 99 dollari, un azzardo progettato specificamente per i mercati in crescita.

Avete finito di lucidare i forconi, puristi? Bene, tenetevi pronti, perché volendo dare retta alle indiscrezioni, primi iPhone a 99 dollari potrebbero arrivare già il prossimo autunno.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti