Smartphone & Tablet

Apple vuole trasformare l’iPad in un notebook (o in un tablet a due schermi)

In un brevetto Apple ha descritto nuove soluzioni per l'utilizzo dell'iPad. Tra queste un sistema per allacciare due tablet e utilizzarli come un PC portatile

Dual ipad

– Credits: Apple

Alzi la mano chi si ricorda di Courier, quella specie di tablet a due schermi che ricordava tanto un taccuino e che aveva fatto sognare molti appassionati di tecnologia. Nel 2010 Microsoft aveva tappezzato il Web di video dimostrativi che lasciavano l’acquolina in bocca, l’idea alla base di Courier era sicuramente affascinante, ma poi Microsoft decise di lasciarla ad ammuffire in uno dei tanti cassetti di Redmond.

Oggi, dall’inesauribile serbatoio Apple spunta un nuovo brevetto che descrive diverse nuove soluzioni per l’utilizzo dell’iPad, tra cui un sistema per allacciare insieme due tablet per ottenere un surrogato di notebook, o in alternativa un ebook reader a due schermi per i nostalgici della postura di lettura tradizionale.

Il brevetto descrive il funzionamento di una particolare cerniera che permetterebbe di connettere due iPad disposti in senso inverso, in modo che possano scambiarsi informazioni e permettere all’utente un’interazione a due schermi. Ancora non sono chiare le applicazioni che Apple aveva in mente quando ha depositato questo brevetto. Certo è che una simile configurazione aprirebbe una serie di interessanti possibilità, tra cui l’utilizzo dei due schermi come surrogato di un notebook (dedicando uno dei due iPad alla funzione di tastiera) o come surrogato di una console per videogiocatori incalliti.

Il brevetto, in realtà, include una serie di altre soluzioni che si concentrano tutte sulla possibilità di sfruttare i sensori magnetici, integrati nei tablet di Cupertino a partire dall’iPad2, per consentire nuovi utilizzi per la tavoletta digitale. Le possibili applicazioni includono l’attaccamento a un supporto tripode per fotografi e videomaker, l’utilizzo di un iPad come leggio multimediale per musicisti professionisti, la stabilizzazione dell’iPad su un tapis roulant per guardare filmati mentre si corre e l’integrazione nell’abitacolo di un’auto.

Tornando alla funzionalità a cui abbiamo accennato all’inizio (il doppio tablet usato a mo di notebook) rimane da capire quanto una simile soluzione possa far presa sull’utenza. Del resto, quanti di voi programmano di avere due iPad, di qui a qualche anno?

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti