Smartphone & Tablet

Apple: 5 cose che potremo controllare in casa con HomeKit

Dalle luci al termostato, dal frigorifero alle serrature: ecco in che modo la nuova piattaforma sviluppata da Cupertino potrà semplificarci la vita fra le mura domestiche

– Credits: Justin Sullivan/Getty Images

Fra la novità presentate in occasione della WWDC di Apple, non è passato inosservato l’annuncio di HomeKit , la nuova piattaforma che permetterà agli sviluppatori di creare applicazioni per controllare da remoto i dispositivi di casa. Per gli utenti potrebbe trattarsi di una vera rivoluzione: in un futuro nemmeno troppo lontano il termostato, il frigorifero, le porte di casa e tutti i piccoli e grandi congegni di casa potranno essere gestiti attraverso un iPhone, un iPad o un qualsiasi altro dispositivo iOS. Basterà una connessione wireless e un elettrodomestico (o un automatismo) conforme al nuovo protocollo di Apple per entrare nella nuova era della domotica secondo la Mela.

Ma cosa potremo fare in concreto quando HomeKit diventerà uno standard abbastanza diffuso da farsi largo in tutte le case? Abbiamo immaginato cinque possibili scenari di vita domestica che potrebbero essere radicalmente trasformati dall’impiego della tecnologia:

1. ACCENDERE O SPEGNERE IL RISCALDAMENTO (O IL CONDIZIONATORE) DA iPHONE
Ormai è certo: i termostati del futuro saranno sempre connessi a Internet così da permetterci di regolarli a distanza. Chi conosce Nest - ma anche, più banalmente, chi ha già acquistato un termostato controllabile a distanza attraverso una scheda Sim - sa bene che tipo di ricaduta può avere tutto questo nella vita reale. Che si tratti di accendere il riscaldamento della casa in montagna prima di partire, piuttosto che avviare il condizionatore qualche minuto prima di rientrare in casa in estate, si tratta di una tecnologia che può far gola a chiunque. E che - se usata in modo opportuno - può diventare economicamente vantaggiosa.

2. CONTROLLARE TUTTE LE LUCI DI CASA
Il settore dell’illuminotecnica sembra aver compreso da tempo quante e quali opportunità possono nascere dal cosiddetto Internet delle cose. Lo dimostra, fra le altre cose, il successo di Philips Hue e di tutte le altre lampadine Wi-Fi che possono essere accese, spente e regolate attraverso un semplice dispositivo mobile. L’avvento di HomeKit potrebbe accelerare il processo di evoluzione, offrendo ai produttori (e dunque agli utenti) uno standard di massa con già al suo interno tutta una serie di funzionalità native per la regolazione remota dell’illuminazione casalinga. Tradotto in soldoni significa che potremo installare in casa un sistema di illuminazione ad hoc (ovvero certificato HomeKit) che potrà essere gestito interamente da iPhone, iPad o qualsiasi altro dispositivo iOS sia per quanto riguarda l’accensione e lo spegnimento, sia per ciò che concerne l’atmosfera, stanza per stanza.

3. AVVIARE LA LAVATRICE PRIMA DI RIENTRARE A CASA
Sono anni che i produttori di elettrodomestici promettono di “regalarci” una vita casalinga completamente informatizzata ma i risultati - almeno per ora - sono piuttosto deludenti. In questo senso, HomeKit potrebbe essere la leva che mancava per portare concretamente la domotica nelle case di tutti. Certo, bisognerà capire se e come alcuni grandi produttori di elettronica di consumo (vedi Samsung, Lg o Sony) decideranno di sposare la tecnologia partorita da un concorrente (o se, come più probabile, decideranno di sviluppare un’alternativa proprietaria), ma il dado è tratto: il grande plus degli elettrodomestici del futuro starà proprio nella loro apertura al Web e nella possibilità di essere comandati da remoto attraverso uno smartphone o un semplice dispositivo mobile.

4. ABBASSARE LA TEMPERATURA DEL FRIGO PER RAFFREDDARE LE BIRRE PRIMA DELLA PARTITA
Sei uscito da lavoro con qualche minuto di anticipo per vedere la partita, hai chiamato tutti i tuoi amici a raccolta per soffrire con te davanti al televisore, l’adrenalina è alle stelle. Tutto ciò di cui hai bisogno sono un paio di birre gelate. Non ti resta quindi che prendere lo smartphone e ordinare al tuo frigorifero di abbassare di qualche grado la temperatura. Se fosse così facile anche vincere le partite...

5. CHIEDERE A SIRI DI SPEGNERE LE LUCI, CHIUDERE LE PORTE E ABBASSARE IL TERMOSTATO DI CASA PRIMA DI ANDARE A LETTO
È mezzanotte. Ti sei mezzo assopito sul divano guardando Porta a Porta e capisci che forse è arrivato il momento di andare a letto e concludere la tua giornata. Prima di goderti il meritato riposo devi solo trovare le forze per spegnere la televisione, chiudere le tapparelle e le serrature di casa, abbassare il termostato e ovviamente spegnere le luci. Oppure potrai semplicemente prendere in mano il tuo iPhone e dire “Buonanotte” a Siri. Sarà l’assistente vocale di Apple a sbrigare tutte le faccende. Sembra fantascienza ma sul piano prettamente tecnico non c’è nulla di campato in aria. Fra le varie funzionalità di HomeKit c’è infatti la possibilità di sfruttare Siri per trasformare i comandi vocali in veri e propri input per gli apparecchi intelligenti sviluppati in accordo alle regole stabilite da Apple.

 
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

iOS 8: le cose da sapere

Quando arriva, su quali dispositivi si potrà utilizzare e quali sono le nuove funzioni del prossimo iOS

Commenti