Smartphone & Tablet

Apple, Google, Samsung e Microsoft: ecco le novità per il 2014

Dal Galaxy S5 all'iPhone 6, passando per i Google Glass: diamo uno sguardo a tutte le uscite tecnologiche in programma per il nuovo anno

Project Glass

Il 2013 se n’è andato lasciandoci in dote uno sterminato patrimonio di novità tecnologiche [guarda tutto il meglio del 2013]. Da Apple a Samsung, da Google a Microsoft, tutti i colossi del mondo digitale hanno lasciato il segno con creazioni che non sono passate inosservate ai più. Ma, si sa, nel mondo dell'innovazione chi si ferma è perduto. Così, archiviato il 2013 e tutto ció che di buono ha portato al genere umano (e in paricolare agli appassionati di hi-tech), è già arrivato il momento di pensare all’anno che verrà. Tutti i big del settore hanno già fissato a calendario gli appuntamenti per il lancio delle nuove collezioni. E a giudicare dalle prime anticipazioni c’è davvero di che ingolosirsi. Qui di seguito vi offriamo un piccolo assaggio di tutte le novità in rampa di lancio nel 2014:

APPLE: L’IPHONE DIVENTA PIÙ GRANDE
Le indicazioni che arrivano dal mercato parlano chiaro: c’è una nutrita schiera di utenti mobili che predilige l’esperienza touch su schermi ampie dimensioni. Per questo motivo Apple potrebbe seguire l’esempio di Samsung e di tutti gli altri marchi della scuderia Android portando sul mercato un iPhone di taglia extra-large. Un dispositivo, sono pronti a scommettere alcuni autorevoli follower del marchio di Cupertino, che avrà un display compreso fra i 4,7 e i 5.5 pollici. Come dire che la Mela è ormai pronta per tuffarsi nell’arena dei phablet o giù di lì. Nel mezzo ci sarà spazio per un altro aggiornamento della line-up iPad (si parla di un nuovo modello con display 4K da 12.9 pollici) e - chissà - per una di quelle “nuove ed entusiasmanti categorie di prodotti” che Tim Cook ha preannunciato nel corso delle sue recenti uscite. Tutti si aspettano lo smartwatch, ma c’è anche chi ipotizza una qualche diavoleria tecnologica legata al mondo della domotica.

GOOGLE SI METTE GLI OCCHIALI
Il 2014 sarà l’anno dei Google Glass? Probabilmente sì. A patto che Mountain View decida di uscire allo scoperto portando i suoi fantasmagorici occhiali a realtà aumentata dalla fase “beta” alla produzione di massa. Se così fosse prepariamoci a vederne delle belle, nel vero senso della parola. I Google Glass - ormai lo si è capito - hanno tutte le potenzialità per stravolgere il mercato, e non solo quello delle tecnologie indossabili. In fondo, malgrado tutti i piccoli e grandi peccati originali del progetto (dalle possibili fonti di distrazione per chi li indossa alla guida ai rischi per la privacy) l’idea di avere tutto il nostro mondo digitale davanti agli occhi è a dir poco rivoluzionaria.

ALLUMINIO E DISPLAY RICURVI: SAMSUNG CAMBIA FACCIA
Se c’è una cosa che Samsung ha appurato nel corso degli ultimi anni è che un buon cellulare vale più di mille prodotti di elettronica di consumo. Per questo motivo la multinazionale coreana è già al lavoro per presentare il suo nuovo Galaxy S5, lo smartphone che avrà il compito di difendere l’onore della casa nella fascia più alta del mercato. Già innumerevoli le indiscrezioni che trapelano dai corridoi di Seul: si parla di un dispositivo più simile nelle fatture all’iPhone 5S e all’HTC One (le plastiche dovrebbero cedere il posto all’alluminio e altri materiali più nobili) e con un più ricco bagaglio di intelligenza a bordo. Fra le feature ad effetto si parla anche di uno scanner per l’iride in grado di abilitare le funzionalità di blocco/sblocco del telefono con una semplice occhiata. Se il Galaxy S5 sarà il fiore all’occhiello della collezione 2014, il resto della produzione non passerà inosservato. Samsung ha tutta l’intenzione di portare avanti il discorso sui cosiddetti display ricurvi avviato quest’anno con il Samsung Galaxy Round. C’è addirittura chi ipotizza l’uscita sul mercato di dispositivi con schermi flessibili e avvolgenti capaci di offrire una diversa interazione in base agli angoli di visualizzazione.

PER MICROSOFT È L’ANNO DELLA VERITÀ
Per Microsoft il 2013 è stato l’anno dei cambiamenti. La crisi del mercato dei PC, l’addio di Steve Ballmer e l’acquisto di Nokia hanno letteralmente stravolto la fisionomia del colosso di californiano. Ma per capire come sarà davvero la Microsoft del futuro dovremo attendere il 2014, anno in cui sarà più chiara l’impostazione che i nuovi vertici di Redmond vorranno dare all’azienda. Di certo, gli eredi di Bill Gates cercheranno di dare un colpo alll’hardware e uno al software, trovando la quadratura definitiva fra dispositivi (sopratutto tablet e smartphone) e sistemi operativi. Sul primo fronte sono attese le nuove collezioni Surface (si parla fra le varie ipotesi di un modello da 8 pollici con controlli gestuali tipo Kinect) e gli annunci dei nuovi terminali Nokia “powered by Microsoft”. Sul lato software c’è invece molta attesa per la nuova versione di Windows Phone (la 8.1, attesa per la primavera) e per capire che ne sarà di Windrows RT: il sistema operativo “leggero” della grande M potrebbe essere infatti abbandonato o, meglio, essere rimpiazzato da una versione “pigliatutto” di Windows Phone. Se così fosse, Microsoft compirà un altro passo di avvicinamento verso il modello Apple, offendo al mercato due sole opzioni di scelta: un sistema operativo per i PC (Windows) e uno per il mondo mobile (Windows Phone).

 
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

I 10 migliori smartphone del 2013

Nel mercato dei telefonini intelligenti è ancora lotta a due fra Android e iOS. Ma i progressi di Nokia fanno crescere le quotazioni di Windows Phone

I 10 migliori tablet del 2013

Il dominio di Apple continua, ma alle sue spalle il mercato è più vivo che mai. Soprattutto nella categoria pesi piuma

Commenti