Smartphone & Tablet

Alcaltel OneTouch Fire, il primo smartphone con Mozilla OS

Un sistema operativo tutto nuovo e un hardware vecchio di tre anni. Ecco chi acquisterà il Mozilla Phone

– Credits: Courtesy of Alcatel, www.alcatelonetouch.com

Telecom Italia e Mozilla hanno annunciato oggi l’arrivo in Italia dell’Alcatel OneTouch Fire, primo esperimento mobile della Mozilla Foundation che presenta così al mondo il suo sistema operativo moible. Lo smartphone si può acquistare già da oggi sul sito web della TIM  e dal 6 dicembre presso i negozi Telecom Italia presenti sul territorio nazionale. Il costo è da puro entry-level visti i “soli” 79,90 euro necessari per portarselo a casa. Non c’è che dire, il prezzo è davvero allettante e farà la gioia di molti ragazzi che vedranno lo smartphone di Alcatel e Mozilla come il regalo perfetto per Natale, il loro primo smarpthone.

Si perché è a loro che è indirizzato il nuovo OneTouch Fire viste le caratteristiche software e hardware che presenta. Schermo da 3,5”,  lo stesso degli iPhone 3GS, 4 e 4S, fotocamera da 3.2 Megapixel senza flash (come quella dell’iPhone 3GS), processore single-core da 1 GHz e 256 MB di RAM, sembra di essere tornati nel 2010. La notizia migliore, come peraltro sapevamo già, è che Firefox OS è completamente basato su HTML5. Questo vuol dire che tutte le app presenti sul telefono sono in realtà pagine web ma lavorano esattamente come le controparti sugli altri sistemi operativi. E questo è anche uno dei motivi per cui l’hardware non fa di certo strizzare gli occhi visto che non vi è necessità di tanta potenza per gestire la mole di lavoro richiesta.

L’esperienza visiva non è stellare con il display che è un TFT capacitivo da 256.000 colori con risoluzione da 320 x 480 pixel, la stessa dell’iPhone 3GS, che offre quindi un’esperienza comparabile con quella in voga qualche anno fa. La memoria interna utilizzabile è di circa 180 MB, per questo nella confezione si trova già una microSD da 2GB con possibilità di estendere l’archiviazione con memorie superiori fino a 32GB. La batteria è da 1.400 mAh, dimensioni che, abbinate al risparmio di potenza della CPU e dello schermo, permettono di arrivare fino a sera senza troppi problemi.

In definitiva per chi è stato assemblato questo Alcatel OneTouch Fire? Di certo per i mercati emergenti, non a caso è stato prima messo in vendita altrove che in Italia, poi per gli early (ma proprio early) adopters, coloro che non hanno la necessità di dotarsi dell’ultimo iPhone o Samsung Galaxy ma vogliono un telefono touch colorato, con un sistema operativo originale e semplice da utilizzare. Non dovrebbe mancare un certo interesse da parte della community di appassionati e sviluppatori, vista la possibilità del sistema operativo aperto che, utilizzando linguaggi e protocolli web-based, da la possibilità a chiunque di ampliare l’ecosistema di app disponibili sul Firefox Marketplace.  

 
© Riproduzione Riservata

Commenti