Sicurezza

Nsa e privacy, lo spionaggio americano punta l'Europa

Emerge dagli ultimi documenti resi noti da Der Spiegel: tedeschi e francesi i più "interessanti" da controllare

"Stato canaglia" si legge sul cartello durante la manifestazione in Germania contro le azioni di "spionaggio informatico" da parte della NSA americana (Credits: Sean Gallup/Getty Images)

Le ultime carte del Datagate datate aprile 2013, sono state svelate dal settimanale tedesco Der Spiegel che le avrebbe ricevute da Edward Snowden che intanto si trova in Russia . Tra i principali bersagli dello spionaggio americano firmato NSA c'è l'Unione Europea, soprattutto Germania e Francia, seguite da Italia e Spagna.

A ogni paese del mondo, infatti, la Nsa ha assegnato un punteggio che va da 1 a 5: da interesse estremo a scarso. Merita un punteggio di 1, oltre alla Cina, la Russia, l'Iran, il Pakistan, la Corea del nord e l'Afghanistan anche la ben più pacifica Unione Europea, da controllare per capirne la politica estera e le decisione in merito al commercio internazionale. Ci sono poi Germania, Francia e Giappone (con un punteggio pari a 3) e Italia e Spagna (punteggio pari a 4). Punteggio 5 (quindi nessuna influenza) per quanto avviene tra i rappresentanti del Vaticano, del Laos o della Cambogia.

L'articolo integrale: US-Geheimdienst: NSA führt Deutschland als Spionageziel

TUTTO SU NSA E DATAGATE

© Riproduzione Riservata

Commenti