Sicurezza

iOS 7.1.1: ecco perché bisogna aggiornare

L'ultimo aggiornamento per iPhone, iPad & C. tappa una serie di falle, prima rese note e poi lasciate aperte da Apple per quasi un mese

iPhone con schermata sicurezza iOS 7.1.1 – Credits: courtesy of Apple - Elaborazione grafica N. D'Agostino

L'ultimo aggiornamento di sistema di iOS, che porta il numero di versione da 7.1. a 7.1.1, risolve una ventina di problemi di sicurezza che affliggono iPhone, iPod touch e iPad. Si tratta di un update caldamente consigliato a tutti gli utenti con un dispositivo con iOS 7, in particolare perché le vulnerabilità corrette sono note da quasi un mese, e a divulgare le informazioni potenzialmente pericolose non è stato un hacker irresponsabile ma la stessa Apple.

Come fa notare Kristin Paget , esperta di sicurezza, ed ex dipendente Apple, la lista di bug corretti in iOS 7.1.1 ha numerosi punti in comune con quelli corretti nelle versioni 6.1.3 e 7.03 del browser Safari di Mac OS X ... all'inizio di aprile.
Paget ha giustamente posto l'attenzione sul comportamento irresponsabile dell'azienda californiana che ha di fatto stilato un elenco dettagliato di problemi del motore WebKit di Safari ma vi ha posto rimedio solo nella versione desktop, quella per Macintosh, tralaltro vanificando uno dei vantaggi tecnologici di cui l'azienda va fiera, la sinergia tra le sue due piattaforme software.

A guardare bene è esattamente quanto successo a febbraio con la falla di SSL , nota come "goto fail" e corretta inizialmente solo per i dispositivi iOS. Se quella volta è toccato agli utenti Mac restare allo scoperto, e "solo" per quattro giorni, questa volta sono stati penalizzati gli utenti di iPhone & C. e per un periodo decisamente più lungo. La finestra utile per eventuali malintenzionati è rimasta aperta per più di tre settimane finché con iOS 7.1.1 gli addetti di Cupertino hanno finalmente rappezzato anche la versione "mobile" di Safari.

© Riproduzione Riservata

Commenti