Sony a99 II ambientata
Reflex

Sony A99 II, la full frame per fare tutto

L’ultimo modello della famiglia di fotocamere a specchio traslucido cerca l’equilibrio fra fotografia e video

Sony sempre più regina del segmento full frame. Dopo il refresh della serie A7, arricchitasi lo scorso anno di ben tre nuovi modelli, la casa giapponese si appresta a rinnovare anche il vertice della sua famiglia di fotocamere TMT (Translucent Mirror Technology) a metà strada fra le reflex e le mirrorless.

L’annuncio in anteprima è arrivato in occasione di Photokina, con la presentazione della nuova A99 II, erede della prima piena formato a specchio traslucido della casa di Tokyo, una macchina migliorata sotto tutti i punti di vista, dalle dimensioni al sensore, dal processore al sistema di messa a fuoco.

 

Solida ma maneggevole
La nuova TMT di Sony – che arriverà sul mercato a partire dal prossimo mese di novembre a un prezzo di 3.600 euro – si presenta con un corpo ancora più contenuto rispetto alla sua progenitrice (l’8% in meno) ma comunque più solida e massiccia rispetto ai modelli della Serie A7. Il corpo, per inciso, è in lega di magnesio.

Tutte digitali le risorse per l’inquadratura: oltre al display basculante per la visualizzazione e la ripresa in Live View troviamo un mirino elettronico Oled da 2,36 megapixel di risoluzione.

Sensore a pieno formato da 42 megapixel
Le novità più succose sono però all’interno: c'è un nuovo sensore full frame da 42 megapixel retroilluminato e stabilizzato su cinque assi, nonché un nuovo processore Bionz X accreditato di prestazioni che sulla carta appaiono di tutto rispetto.

Sintomatico a questo proposito il valore della raffica, che raggiunge i 12 fotogrammi al secondo, utilizzando il mirino elettronico, e gli 8 fps in modalità Live VIew. Quanto alla sensibilità, si va da un minimo di 100 a un massimo di 25.600 ISO, estendibili a 102.4000 equivalenti.

AF ibrido, per accontentare anche i videomaker
Promettente anche il nuovo AF ibrido che combina due sistemi di rilevazione di fase da 79 e 399 punti spingendosi fino a EV-4 in condizioni di bassa luminosità. A ciò si aggiunge il vantaggio – garantito dall’utilizzo di uno specchio fisso in luogo della tradizionale unità “ribaltabile” – di un migliore tracking sul soggetto, in fase di scatto come in quella di video.

Proprio il comparto video rappresenta uno dei punti di forza della nuova a99 II: la possibilità di filmare in 4K (in formato XaAVC-S) è solo la punta dell’iceberg di una dotazione che prevede fra le altre cose il supporto alle riprese in slow motion e in quick motion e la compatibilità con tutti i più recenti profili ad ampio gradazione del colore (S-Log3, S-Log2, S-Log compresi).

Doppia memoria
Compatibile con tutte le ottiche ad attacco A della casa nipponica, la nuova Sony A99 II arriva già equipaggiata con il doppio slot per le schede di memoria (SD e Memory Stick Duo), connettività Wi-Fi e NFC.

Assente invece il GPS, scelta probabilmente dettata dalla possibilità di sfruttare un sistema di geolocalizzazione esterno (ad esempio quello di uno smartphone) attraverso un collegamento wireless.


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti