Reflex

Pentax Q7, una mirrorless di ampie vedute

Per la sua ultima compatta a ottiche intercambiabili, Pentax punta su un sensore più grande e su un ricco carnet di filtri e funzionalità automatiche per il riconoscimento della scena

Chi conosce il marchio Pentax, sa bene che tutti i modelli contrassegnati dal prefisso “Q” fanno parte del segmento mirrorless, quel particolare filone della fotografia digitale che punta a combinare le prestazioni di una reflex con le dimensioni di una compatta.

È proprio in cima a questa famiglia di prodotti che va ad inserirsi la Pentax Q7, nuova ammiraglia senza specchio della casa giapponese che si caratterizza per la sua leggerezza (circa 200 grammi batteria inclusa) ma soprattutto per la presenza di un nuovo sensore da da 12 megapixel. Un innesto, quello del nuovo Cmos retroilluminato da 1/1,7 pollici (il più grande della serie Q) che in combinazione con il processore d’immagine Q Engine e al nuovo sistema anti-vibrazione dovrebbe garantire una buona capacità di adattamento in qualsiasi condizione di luce, sia nello scatto che in ripresa. 

Forte di un sensore così generoso, la neonata Q7 promette infatti una forte riduzione del rumore ai bassi ISO (fino a 12800) anche in modalità video Full HD (1920 x 1080 pixel, a 30 fotogrammi al secondo, nel formato di registrazione H.264); quanto alla messa a fuoco, Pentax parla di un AF in grado di fornire risultati accurati e precisi già da un livello di EV 0.

Dotata della classica ghiera per la selezione delle modalità di esposizione (P, Tv, Av, M) la nuova Pentax Q7 esce di fabbrica con tutta una serie di funzionalità pronte all’uso dedicate al neofita o a chi comunque preferisce scattare in automatico. È il caso ad esempio di Auto Picture o del sistema di riconoscimento della scena, due opzioni che permettono di sintonizzare la macchina automaticamente sul modo di ripresa più appropriato tra le varie opzioni (ritratto, paesaggio, macro, scene notturne, animali domestici e via dicendo) per ottimizzare parametri quali tempo di posa, diaframma, bilanciamento del bianco, saturazione, contrasto e nitidezza.

Pentax-Q7-back_emb8.jpg

Piuttosto corposo il carnet di effetti di post-produzione per il fotoritocco on camera che comprendono 17 filtri digitali (fra cui fotocamera giocattolo, inversione colore, posterizzazione), un‘esclusiva funzione di controllo del bokeh, un sistema per l'ottimizzazione del colore (Smart Effect) e per la selezione dell’atmosfera (Immagine personalizzata).

La nuova Pentax Q7 sarà in vendita dal prossimo trimestre in una gamma di 120 combinazioni di colore (20 per il corpo macchina e 6 per l’impugnatura). Non ancora rivelato il prezzo che comunque dovrebbe aggirarsi intorno ai 500 dollari per la versione in kit con zoom 3x (Pentax 02 Standard Zoom).

 
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti